Temperatura corpo umano, non è più di 37 gradi: ecco perché

Temperatura corpo umano, la soglia dei 37 gradi si è modificata nel corso del tempo: oggi è più bassa, scopriamo il motivo

Temperatura corpo umano
Termometro e pillole (foto Pixabay) 

Abbiamo sempre saputo che la temperatura standard del corpo umano è di 37 gradi. Si tratta della quota limite indicata su molti termometri per misurare febbre o influenza. Ma a quanto pare non è più così. Uno studio della Stanford University svela che la temperatura di riferimento, al giorno d’oggi, rispetto al passato si è abbassata di circa mezzo grado. Dunque, si attesterebbe sui 36,5 gradi. La temperatura precedente era stata stabilita nel 1851 dalle rilevazioni del medico tedesco Carl Reinhold August Wunderlich. Oggi, i ricercatori americani si sono invece basati su set di dati sulla temperatura corporea con misurazioni avvenute nel corso del tempo. Il totale dei dati analizzati è di circa 700mila misurazioni. E’ emerso dunque che nel ventunesimo secolo l’essere umano è mediamente più ‘freddo’, di 0,59 gradi centigradi per quanto riguarda gli uomini e di 0,32 per quanto riguarda le donne. Modificazioni fisiologiche, secondo i ricercatori, che sarebbero motivate dai cambiamenti dell’ambiente in cui viviamo.

LEGGI ANCHE >>> Influenza fatale, scoppia l’epidemia: picco a fine mese