Leclerc sicuro di sé: “Ormai sono nella storia della Ferrari”

Charles Leclerc si auto-elogia e parlando della sua prima stagione alla Ferrari sostiene di essersi guadagnato un posto nella storia.

Charles Leclerc nell'abitacolo della sua Ferrari (Foto Ferrari)
Charles Leclerc nell’abitacolo della sua Ferrari (Foto Ferrari)

Ha vinto appena due GP nella sua breve carriera in F1, eppure l’ego del pilota monegasco si è già gonfiato a livelli esponenziali. Dimostratosi incontenibile e a tratti supponente durante lo scorso campionato, il #16 peggiora la situazione ogni qualvolta apre bocca, sebbene come ormai d’abitudine cerchi di mascherare la propria superbia con manciate di finta modestia.

Un esempio lo si è avuto lo scorso weekend quando nel contesto dell’Autosport International è tornato a parlare del suo esordio a Maranello.

Sento di essere entrato nella storia della Ferrari o perlomeno i tifosi me lo fanno capire. E’ davvero una sensazione grandiosa“, ha affermato convinto Leclerc. “Tuttavia quando mi trovo vicino a leggende come Mario Andretti so di non essere ancora a quel livello. Starà a me d’ora in avanti mettermi in luce e mostrare le mie abilità”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Tornando poi con la mente al momento della vera consacrazione, ovvero alla gara di casa della Rossa sul circuito di Monza, in cui se  in qualifica non ha seguito l’ordine del muretto, alla domenica ha saputo concretizzare, Charles ha detto: “Avevo molta pressione addosso, come del resto l’intero team. In Italia il Cavallino è importante e tutti volevano una nostra vittoria“.

Rispetto agli altri fine settimana, gli impegni sono cominciati lunedì e questo non ha fatto che aumentare l’ansia. Successivamente ho segnato la pole position e mi sembrava di aver già fatto qualcosa di grande, ma dovevo focalizzarmi sul gran premio“, il racconto del Principino. “Durante la corsa non sono mai stato tranquillo visto che ho avuto Hamilton sempre a meno di due secondi, quindi salire sul primo gradino del podio è stato speciale“, ha concluso il quarto della generale driver 2019.

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, con i suoi due piloti Charles Leclerc e Sebastian Vettel (Foto Miguel Medina/Afp/Getty Images)
Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, con i suoi due piloti Charles Leclerc e Sebastian Vettel (Foto Miguel Medina/Afp/Getty Images)

Chiara Rainis