L’ex pilota: “Perché Hamilton alla Ferrari ora è una mossa impossibile”

L’ex pilota di F1 Karun Chandhok, è convinto che il rinnovo a lungo termine di Charles Leclerc alla Ferrari chiuda le porte all’arrivo di Lewis Hamilton

Lewis Hamilton e Charles Leclerc (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)
Lewis Hamilton e Charles Leclerc (Foto Andrej Isakovic/Afp/Getty Images)

I ferraristi che sognavano di vedere Lewis Hamilton al volante di una Rossa devono mettersi l’anima in pace: con il rinnovo a lungo termine del contratto di Charles Leclerc, le speranze di un approdo del sei volte campione del mondo a Maranello si sono ormai ridotte al lumicino. Questo, almeno, è il punto di vista dell’ex pilota di Formula 1, oggi opinionista televisivo, Karun Chandhok.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Non credo che Hamilton andrà alla Ferrari, ora che Leclerc è stato messo sotto contratto fino al 2024”, ha dichiarato l’indiano in occasione della sua partecipazione all’Autosport International show. “Non credo che la Ferrari schiererebbe Lewis contro Leclerc. Non riesco a vedere questo scenario”.

Con Leclerc in Ferrari non c’è spazio per Hamilton

Nonostante l’anglo-caraibico sia in scadenza di contratto con la Mercedes a fine stagione e abbia già incontrato due volte, per altrettante discussioni informali, il presidente del Cavallino rampante John Elkann già durante lo scorso anno, infatti, Chandhok è convinto che ora l’ingaggio di Hamilton creerebbe un’inutile tensione nella squadra.

“Guardate, la Formula 1 è un business strano e sono successe cose anche più imprevedibili, ma con quell’annuncio la Ferrari ha puntato su Leclerc per il suo futuro”, ha proseguito Chandhok. “Perché dovrebbero voler creare una stagione di controversie con due prime guide?”.

Leggi anche —> Ferrari, che cosa succede ora dopo il rinnovo di Charles Leclerc

L’unica strada che ora si ritrova davanti Hamilton è dunque quella di arrivare al rinnovo con la Freccia d’argento: “Ora Lewis deve solo restare alla Mercedes”, conclude Karun. “In quel team ha vinto molto ed è contento. Peccato, perché per noi spettatori sarebbe interessantissimo vedere Leclerc e Lewis nello stesso team. Mi piacerebbe anche vedere Max (Verstappen, ndr) e Lewis nello stesso team, ma non si può sempre avere ciò che si desidera…”.

Leggi anche —> Lewis Hamilton con le spalle al muro? “Ora non ha più opzioni”

Karun Chandhok (Foto Mark Thompson/Getty Images)
Karun Chandhok (Foto Mark Thompson/Getty Images)