toyota prius concept
(Image by Motor1)

I saloni dell’auto ospitano le ultime offerte di una casa automobilistica e a volte anche alcune di quelle future.

I concept sono al massimo una dozzina di spettacoli, che spesso presentano in anteprima i modelli futuri con qualche effetto scenico d’impatto, come le ruote più grandi o kit di carrozzeria mozzafiato. Al Salone dell’auto di Tokyo di quest’anno, Toyota ha presentato un modello affascinante: la Toyota Ambient RD Prius Concept.

La concept Prius è la prima collaborazione tra Toyota Modellista, una divisione aziendale focalizzata sui miglioramenti visivi, e Toyota Racing Development (TRD), il laboratorio di tuning interno di Toyota. TRD ha utilizzato la sua conoscenza dell’aerodinamica, mentre Modellista ha portato il suo know-how visivo aftermarket per un concept davvero bizzarro e accattivante.

Il design del concept è a dir poco stravagante. L’aggressiva fascia inferiore sembra essere stata presa in prestito da una Lamborghini. Il bianco si estende in archi stretti fino alla base del parabrezza, lasciando un po’ di spazio a quelli che sembrano fari. Lungo la fiancata, ci sono alcuni elementi di design vicino alla parte inferiore delle portiere.

In qualche modo, nella parte posteriore, il design diventa ancora più folle. C’è una lunga spina dorsale rialzata che si estende dal centro del tetto fino alla strana ala che si trova tra due pinne stilizzate, una cosa che non si vede spesso sulle auto moderne. La spina dorsale prosegue lungo il retro dell’auto fino a un enorme diffusore posteriore. Anche i bordi della spina dorsale e delle pinne sono illuminati.

Sotto l’esterno selvaggio e gli accenti viola, la Prius è un ibrido plug-in. Non aspettatevi certo che la prossima Prius abbia pinne e spine dorsali e accenti viola. Questo è un concept, una collaborazione tra due divisioni Toyota che si concentrano su aspetti completamente diversi dell’automobile. Certo, il risultato è affascinante.