MotoGP 2020: tra guerre e incendi qualche gara è a rischio?

0
108

MotoGP | La MotoGP 2020 è pronta a scattare, intanto però c’è preoccupazione per quanto sta accadendo in questi giorni in Iraq in vista della prima gara.

MotoGP (Getty Images)
MotoGP (Getty Images)

La MotoGP 2020 è pronta a vedere la luce, si comincerà dai test a Sepang e Losail. Destano però un po’ di preoccupazione i recenti scontri in Iraq. Se la Malesia è decisamente lontana da questa situazione, diverso è invece il discorso per il Qatar, che non dista molto dal cuore pulsante degli scontri armati che in questi giorni si stanno consumando.

Per ora però la Dorna non sembra avere intenzione di modificare il proprio calendario di test e gare. C’è da dire però che il Qatar in questi anni, nonostante le tante guerre vicine, è sempre rimasta “un’isola felice”, distaccata da tutto il resto.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La SBK si anticipa

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport però chi potrebbe soffrire dei problemi è la SBK, invece, che prenderà il via da Phillip Island. L’isola australiana, infatti, pur non avendo patito grossi incendi si trova poco distante da Melbourne e quindi dal fulcro del disastro ambientale che ha colpito il continente.

Ci potrebbero essere dei problemi quindi per quanto concerne i viaggi, proprio per questo il paddock partirà probabilmente con qualche giorno di anticipo sulla tabella di marcia per non incorrere in problemi. Diverse, invece, la situazione in tal senso per la MotoGP che arriverà in Australia solo a fine campionato, quando, si spera, la situazione ormai dovrebbe essersi stabilizzata da tempo.

Antonio Russo

MotoGP 2019 (Getty Images)
MotoGP 2019 (Getty Images)