Charles Leclerc fa arrabbiare la Ferrari: “Ho fatto una cosa pericolosa”

0
2358

F1 | Charles Leclerc ha rivelato di aver fatto arrabbiare la Ferrari a causa di una sua decisione davvero molto particolare in cui si è preso un bel rischio.

Charles Leclerc (Getty Images)
Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc nella prossima stagione, con un anno in Ferrari già sulle spalle, sarà uno dei candidati al titolo iridato. Il monegasco ha già dato prova di essere velocissimo sul giro secco e molto consistente in gara. Per vincere il Mondiale però avrà bisogno di una vettura altrettanto valida da guidare.

Come riportato da “Motorsport.com” il pilota della Ferrari, intervenuto agli Autosport International di Birmingham ha così affermato: “Di solito chiedo sempre il permesso alla Ferrari se ho in mente di fare qualcosa al di fuori dell’ordinario, ma sul paracadutismo ho fatto un’eccezione”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Leclerc e il sogno Senna

Charles Leclerc ha poi proseguito: “Ho pensato che nel caso in cui ci fossero stati dei problemi con quello non credo che avrebbero avuto modo di rimproverarmi. Quando hanno saputo del lancio si sono arrabbiati, ma non lo farò una seconda volta, è stato fantastico, ma non lo farò più”.

Il driver della Rossa ha anche parlato del suo sogno nel cassetto: “Sogno di correre con Senna, è l’unico vero idolo che ho sempre avuto anche se non l’ho mai visto correre nella vista reale. Lui mi ha ispirato molto, quindi non avrei dubbi: Ayrton. Andrei volentieri a cena con Ricciardo, è un buon amico, poi c’è Gasly che è un mio grande amico e a questo tavolo aggiungerei anche James Hunt. Mi hanno detto che era una persona divertente, mi sarebbe piaciuto conoscerlo meglio”.

Infine Leclerc ha così concluso: “La persona che mi ha ispirato di più è mio padre. Mi raccontava delle sue prime gare e dei suoi primi passi in quel mondo. Un giorno non volevo andare a scuola, così ho detto che non mi sentivo bene e volevo restare a casa. Mi ha creduto, poi mi ha detto che andava su una pista da kart e io sono voluto andare con lui. Ha avuto la conferma che non ero malato quando ho cominciato ad insistere per salire sul kart e alla fine ci sono salito”.

Antonio Russo

Leclerc (Getty Images)
Leclerc (Getty Images)