Andrea Iannone verso la sospensione provvisoria dai test MotoGP, Aprilia cerca un sostituto provvisorio: se la giocano Karel Abraham e Max Biaggi

Karel Abraham e Max Biaggi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Karel Abraham e Max Biaggi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Sono giorni di attesa nel paddock della MotoGP. Attende Andrea Iannone, di conoscere l’entità della sospensione che scatterà a seguito della conferma della sua positività al drostanolone. Attende la Aprilia, di conoscere per quanto tempo il loro pilota di punta non sarà disponibile. E attendono i piloti candidati a rimpiazzarlo provvisoriamente.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Già, perché pur essendo diritto del Maniaco quello di presentare ricorso per dimostrare la sua innocenza, in attesa della sentenza comunque gli sarà impedito quantomeno di prendere parte ai primi test pre-campionato di inizio febbraio in Malesia. E la Casa di Noale non ha certo intenzione di rischiare una pesante sanzione insistendo a schierare in pista Iannone.

Leggi anche —> Ora Iannone rischia davvero: “Il processo si farà”, dice l’esperto

Aprilia, le ipotesi Biaggi o Savadori

A fianco del suo compagno di squadra Aleix Espargaro e del collaudatore Bradley Smith resta dunque una RS-GP al momento vuota, che dovrà essere assegnata ad un supplente. Sì, ma chi? L’ipotesi più affascinante che si è fatta strada nei giorni scorsi è quella che porta a Max Biaggi, uomo immagine della Aprilia, che si è dimostrato ancora veloce nelle ultime prove che ha svolto a Sepang la settimana scorsa. La sua esperienza è lunghissima, il suo talento fuori discussione, ma d’altro canto il Corsaro non corre in classe regina ormai da ben quindici anni.

Leggi anche —> Max Biaggi sulla Aprilia MotoGP? Si può fare davvero, non è una follia

Un’altra possibilità, ribadita dallo stesso direttore tecnico Romano Albesiano, sarebbe quella di schierare Lorenzo Savadori, giovane e veloce, ma praticamente a digiuno di MotoGP. L’ultima opzione, forse sulla carta la più pragmatica e sensata di tutte, è quella di affidarsi all’unico pilota con esperienza recente nella categoria regina attualmente senza contratto: Karel Abraham. Il ceco ha corso fino al 2019 in MotoGP con la Avintia e si è ritrovato a piedi dopo essere stato scalzato da Johann Zarco.

Karel Abraham alla porta

Abraham, dunque, è uno dei tanti che in questi giorni aspettano: “La Aprilia mi ha detto che gli serve ancora circa una settimana prima di prendere una decisione definitiva”, ha rivelato ai microfoni della rivista specializzata austriaca Speedweek. Nel frattempo, Karel ha ammazzato il tempo facendo visita alla Dakar, fino a giovedì, e poi festeggiando il suo trentesimo compleanno con il proprio fan club vicino a Brno.

Abraham ha annunciato dopo il Gran Premio conclusivo della stagione, a Valencia, il suo ritiro ufficiale dalle corse, ma quello che la Aprilia gli offrirebbe sarebbe un ruolo a tempo, solo per i test invernali. Un’occasione ghiotta, che eventualmente non vorrebbe proprio lasciarsi sfuggire.

Andrea Iannone sulla Aprilia MotoGP (Foto Jose Jordan/Str/Afp/Getty Images)
Andrea Iannone sulla Aprilia MotoGP (Foto Jose Jordan/Str/Afp/Getty Images)