In Francia sono stati registrati alcuni casi di Salmonella enterica ser. Enteritidi legati al consumo di uova biologiche provenienti dall’Italia che hanno fatto scattare l’allerta.

Supermercato
(foto dal web)

Un avviso pubblicato sul portale Rasff (Rapid Alert System for Food and Feed, ovvero il sistema di allerta rapido per alimenti e mangimi) ha reso nota un’allerta alimentare in Francia legata al consumo di uova biologiche provenienti dall’Italia. In merito, come riporta lo Sportello dei Diritti, sarebbero stati segnalati alcuni casi di sospetta Salmonella enterica ser. Enteritidi, una sottospecie di Salmonella principalmente associata al consumo di carne o uova contaminate. Le autorità stanno svolgendo le relative analisi anche per capire se vi possa essere un collegamento con altri casi simili avvenuti in Norvegia.

Leggi anche —> Ritirato prodotto dal mercato: rischio salmonella

Francia, allerta sanitaria legata al consumo di uova italiane: segnalati alcuni casi di Salmonella enterica ser. Enteritidi

In Francia sono stati segnalati alcuni casi di Salmonella enterica ser. Enteritidi legati al consumo di uova biologiche provenienti dall’Italia. Le autorità stanno svolgendo gli accertamenti per accertare un eventuale collegamento con alcuni casi segnalati in Norvegia, ma ad oggi non è stato trovato un legame. Secondo il portale Rasff (Rapid Alert System for Food and Feed) che ha pubblicato l’avviso di allerta, come riporta lo Sportello dei Diritti, il focolaio multi-nazione potrebbe essere fatto risalire ad un centro di imballaggio di uova in Italia. Le autorità francesi e quelle di altri Stati membri dell’Unione europea hanno bloccato la distribuzione di uova provenienti dal centro in questione per cercare di contenere la sospetta epidemia. Come scrive Sportello dei Diritti, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) e l’EFSA hanno raccomandato ai paesi di intensificare i controlli e la condivisione di informazioni in merito, chiedendo alle autorità dei paesi di segnalare anche i casi di salmonella di origine animale e acquatica al Sistema di intelligence. Nonostante le uova siano già sul mercato UE e probabilmente anche nelle dispense di alcuni consumatori, ha spiegato il presidente dello Sportello dei Diritti Giovanni D’Agata non sono ancora stati rese note informazioni sul prodotto, come lotto, marchio e produttore. Questa scelta, scrive lo Sportello dei Diritti, potrebbe essere legata alla volontà del Rasff di non creare allarmismo o screditare il sistema alimentare italiano ed europeo, facendo capire che la macchina dei controlli dei prodotti è sempre attiva.

Leggi anche —> Ritirato prodotto dagli scaffali, il Ministero della Salute: “Non consumatelo”

Uova
(foto dal web)