Si è spento Giovanni Custodero: il calciatore che lottava contro un tumore

Giovanni Custodero, il giovane “calciatore guerriero” che da anni lottava contro un tumore alle ossa, è morto durante la scorsa notte. Il 27enne nei giorni scorsi aveva annunciato la scelta di voler ricorrere alla sedazione profonda.

Calcio pallone
(foto dal web)

L’ex giocatore di calcio a 5, Giovanni Custodero, che nei giorni scorsi aveva annunciato sul proprio profilo Facebook di voler ricorrere alla sedazione profonda, è morto durante la scorsa notte, tra sabato 11 e domenica 12 gennaio. Custodero, ex portiere 27enne di Pezze di Greco, frazione di Fasano (Brindisi), era affetto da un sarcoma osseo, un tumore maligno alle ossa che gli era stato diagnosticato nel 2017. La sua decisione di ricorrere alla sedazione profonda aveva commosso tutti.

Leggi anche —> Calciatore sceglie il coma, la toccante lettera della fidanzata

Mondo del calcio in lutto: si è spento Giovanni Custodero, l’ex calciatore che da anni lottava contro un tumore alle ossa

È morto durante la scorsa notte, tra sabato 11 e domenica 12 gennaio, l’ex portiere di calcio a 5 Giovanni Custodero. Il 27enne, originario di Pezze di Greco, frazione di Fasano (Brindisi), aveva annunciato una settimana fa di ricorrere alla sedazione profonda per alleviare i dolori di un sarcoma osseo, un tumore maligno alle ossa, che gli era stato diagnosticato nel 2017. La grave patologia lo aveva costretto all’amputazione della gamba sinistra, numerose sedute di chemio e radioterapia. Nonostante le cure, purtroppo la patologia si era estesa anche ad altre parti del corpo colpendo femori, clavicola sinistra cranio. La scelta dell’ex giocatore del Fasano, società che attualmente milita nel campionato di Serie C2 di calcio a 5, aveva commosso tutti, ed in migliaia avevano invaso la sua bacheca Facebook lasciando un messaggio di conforto e sostegno per Giovanni e la sua famiglia che lo ha sempre supportato. Secondo quanto riporta la redazione di Brindisi Report, i funerali di Giovanni, soprannominato “calciatore guerriero” per lo spirito con cui ha affrontato la sua battaglia contro la malattia, verranno celebrati domani, lunedì 13 gennaio, alle ore 15 presso la parrocchia di Santa Maria del Carmine, in piazza della Concordia a Pezze di Greco.

Leggi anche —> Calciatore affetto da cancro: “Da domani sarò sedato e potrò alleviare il mio malessere”

Giovanni Custodero
Giovanni Custodero (foto dal web)