Quanto costa disdire un abbonamento telefonico: i prezzi di tutti gli operatori

0
869

Disdire un abbonamento telefonico per un servizio ADSL o fibra nonché quello del solo telefono fisso ha un costo che varia da operatore ad operatore: di seguito tutti i prezzi.

Telefono
(foto dal web)

Quando si sottoscrive un contratto di telefonia sarebbe bene prestare attenzione non solo all’offerta che si sta attivando, ma anche a quanto eventualmente potrebbe costare una disdetta. Molte volte sono proprio quest’ultime a risultare oltremodo onerose sia in caso di cambio ad altro operatore sia per quanto riguarda la dismissione della linea.

Leggi anche —> Le migliori offerte telefoniche del momento sotto i 6 euro

Disdire un abbonamento telefonico: i costi nel dettaglio di tutti gli operatori

I costi per disdire un abbonamento, si esso per cambio operatore sia per dismissione della linea, molto spesso risultano essere eccessivamente onerosi. La redazione di Hardware Upgrade, rifacendosi ai dati degli esperti di ComparaSemplice.it, ha riportato la lista di tutti gli operatori ed i costi che applicano in questo particolare tipo di circostanza. Già perché nonostante esista una delibera dell’AGCOM che detta i parametri da adottare da parte delle compagnie per i costi al cliente, le prime hanno la facoltà di imporre degli obblighi contrattuali ai secondi in base alle proprie direttive. Prima di parlare dei costi però è necessario effettuare un distinguo. La disdetta si ha quando il consumatore decide non rinnovare più il suo abbonamento una volta conclusisi i termini, quando passa ad altro operatore o quando sceglie di porre fine al contratto. Il recesso, invece, si verifica allorquando l’utente intende sciogliere il contratto di telefonia prima della sua scadenza naturale. Ciò premesso, ecco la lista degli operatori con i relativi costi di disdetta riportata da Hardware Upgrade:

TIM

Chiunque decidesse di disdire il proprio abbonamento telefonico con te sarà soggetto al pagamento di 30€ nel caso in cui si voglia disattivare la linea, 5€ per passare ad un altro operatore. Di norma i contratti TIM prevedono un vincolo di 24 mesi, ciò a dire che nel caso in cui l’utente voglia sciogliere prima il contratto saranno dovuti da quest’ultimo le rate mancanti del Contributo di Attivazione (pari a 10€ per 24 mesi) e le eventuali rate mancanti per l’acquisto del modem.

Vodafone

Con Vodafone, riporta la redazione del sito specializzato Hardware Upgrade, i costi per la disdetta sono: 28€ sia in caso di disattivazione che passaggio ad altro operatore se si tratta di una linea con servizi Internet e telefono; 19€ in caso si tratti di tariffe che prevedano solo il telefono. Anche per Vodafone la durata minima di un contratto è di 24 mesi, pertanto il recesso anticipato avrà un costo pari a tutti gli sconti di cui si è usufruito.

Fastweb

Come accade per la Vodafone, anche Fastweb prevede un unico costo sia che si tratti di dismissione sia per migrazione ad altro operatore: € 29,95. In caso di recesso anticipato Fastweb potrà richiedere la corresponsione di una Commissione pari agli sconti fruiti dal cliente.

Wind

Con Wind torna il distinguo sulle motivazioni che hanno condotto l’utente alla disdetta, mutando i costi. Ecco i costi in base all’offerta scelta:

Internet ADSL, Fibra e voce:

€ 55 per passaggio con altro operatore;

€ 66 per cessazione del servizio.

Per voce e Fibra

€ 94 sia per passaggio ad altro gestore sia per la dismessa del servizio;

Per il servizio solo voce:

€ 55 passaggio ad altro gestore

€ 66 cessazione del servizio

Solo ADSL

€ 55 passaggio ad altro gestore

€ 66 cessazione del servizio

Tiscali

I costi di Tiscali per la disdetta, riporta da Hardware Upgrade, variano in base al valore del contratto e sarebbero dunque pari ad una media del canone. Anche nel caso di questo operatore la cessazione del contratto comporta la restituzione del modem preso a noleggio o in comodato d’uso. Qualora non si renda l’apparecchio potrà essere addebitato un costo a copertura.

EOLO

Coloro i quali scelgono di recedere dal contratto al termine dei primi 12 mesi dalla data di attivazione del servizio, dovranno corrispondere una somma pari a € 54,90 per coprire i costi di installazione dell’impianto. In caso di fibra il costo è pari ad € 85,40. Nel caso di EOLO qualora l’utente abbia usufruito di uno sconto sul canone per un periodo pari a 24 mesi non gli verrà addebitato alcun costo aggiuntivo.

Leggi anche —> Nuovi tagli di ricariche telefoniche: addio ai 5 e 10 euro di credito

Costi tariffe
(foto dal web)