La sesta tappa, l’ultima prima della giornata di riposo della Dakar 2020, viene vinta da Stephane Peterhansel, che guadagna terreno su Sainz in generale

Stephane Peterhansel sulla sua Mini alla Dakar 2020 (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)
Stephane Peterhansel sulla sua Mini alla Dakar 2020 (Foto Frederic Le Floc’h/Dppi)

Si accende la lotta in vetta alla classifica auto alla Dakar 2020. La prima settimana della classica maratona del deserto si è conclusa con la sesta tappa da Ha’il a Riyadh: oltre 352 km di dune sabbiose, dove hanno fatto la differenza l’esperienza e la classe di Stephane Peterhansel.

Mr Dakar, il recordman di trionfi in questa gara, con ben 13 successi nel suo palmares tra auto e moto, ha prevalso in questa frazione e ha iniziato la sua rimonta sul leader Carlos Sainz, che però ha ancora ben 16 minuti di vantaggio su di lui in classifica generale. Tra lo spagnolo e il francese, compagni di squadra alla Mini, c’è la Toyota di Nasser Al-Attiyah, secondo assoluto.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Dakar 2020: nelle moto Brabec vince e allunga

In classifica moto, un altro trionfo dell’americano Ricky Brabec, che sorprendentemente si presenta al giro di boa in testa con la sua Honda, davanti al plotone delle imbattibili Ktm. Oltre venti i minuti di margine sul cileno Pablo Quintanilla, mentre il campione in carica Toby Price è staccato di 25 minuti e l’austriaco Matthias Walkner addirittura di 33. Ora la carovana è attesa alla giornata di riposto di sabato, di cui i concorrenti approfitteranno per lavorare con i loro ingegneri e meccanici sui propri veicoli.

Ricky Brabec sulla Honda alla Dakar 2020 (Foto Florent Gooden/Dppi)
Ricky Brabec sulla Honda alla Dakar 2020 (Foto Florent Gooden/Dppi)