Cadavere in spiaggia, ritrovamento avvolto dal mistero

0
27

Cadavere in spiaggia, la Guardia Costiera ritrova un corpo che si trovava in acqua da diversi mesi: è giallo sulla sua identità

Cadavere in spiaggia
Guardia Costiera (Getty Images) 

Ritrovamento avvolto dal mistero in provincia di Messina, a Castel di Tusa. La Guardia Costiera, in seguito a una segnalazione del 7 gennaio, ha ritrovato sulla spiaggia un cadavere che indossava una muta da sub e scarpe da ginnastica. La morte risaliva, a quanto si è appreso, a diversi mesi fa. Il cadavere infatti era in decomposizione e sarebbe rimasto in acqua per almeno tre o quattro mesi. Servirà l’autopsia, all’ospedale Barone Romeo di Patti, per stabilire età e sesso del cadavere e provare a risalire alla sua identità. Lo studio delle correnti inoltre può risultare fondamentale per capire come il corpo sia arrivato proprio su quella spiaggia. Il mistero si infittisce, non risultando denunce di sub scomparsi nel Mar Tirreno di recente. Una settimana fa, su una spiaggia di Cefalù, poco lontano da lì, era stato ritrovato il cadavere di un altro sub, ma i due casi non dovrebbero essere correlati. Il ritrovamento del 31 dicembre infatti attiene a una morte avvenuta da meno tempo.