Meteo, neve senza perturbazioni: lo strano fenomeno verificatosi in questi giorni

Uno strano fenomeno ha caratterizzato questi ultimi giorni il meteo sulle pianure del Nord: la neve senza perturbazioni. A questo si aggiunge anche quello della galaverna.

Meteo Neve
(Getty Images)

Sono appena terminati gli ultimi giorni delle vacanze natalizie, caratterizzati dall’assenza quasi totale di precipitazioni su gran parte dell’Italia e da uno strano fenomeno concentrato sulle pianure del Nord. Secondo quanto riportato dalla redazione de Ilmeteo.it, si sta assistendo ad alcune nevicate senza perturbazioni, un fenomeno meteorologico molto strano provocato dall’interazione tra l’alta percentuale di umidità e le sostanze chimiche ed inquinanti emesse dalle fabbriche.

Meteo, lo strano fenomeno della neve senza perturbazioni: la spiegazione degli esperti

Gli ultimi giorni delle festività natalizie, appena terminate, sono stati caratterizzati da un meteo pressoché sereno su buona parte dell’Italia con l’assenza quasi totale di precipitazioni, nonostante le basse temperature registratesi. Secondo quanto riportato dalla redazione de Ilmeteo.it, in questi giorni di l’alta pressione, si sta verificando sulle pianure del Nord della penisola uno strano fenomeno: la neve senza perturbazioni. Questo tipo di fenomeno sarebbe provocato come riportano gli esperti de Ilmeteo.it, dall’interazione tra l’alta percentuale di umidità presente nei bassi strati dell’atmosfera e le sostanze chimiche/inquinanti emesse dalle fabbriche. Quest’ultime in condizioni anticicloniche ristagnerebbero in pianura aumentando la concentrazione e le particelle nell’atmosfera fanno da nuclei di condensazione con il vapore acqueo andando a formare dei piccoli cristalli di neve. In alcuni casi, riporta la redazione de Ilmeteo.it, si arriva addirittura ad accumulare qualche centimetro di questa “neve”. Tale fenomeno, già segnalato in alcune zone della bassa Lombardia, del Veneto e del Piemonte, non sarebbe l’unico a cui si potrebbe assistere in questi giorni dato che in molti potrebbero imbattersi nella galaverna. Questa, spiegano gli esperti della redazione de Ilmeteo.it, è una sorta di pioviggine, simile all’aerosol, che si forma con la nebbia quando le temperature sono molto basse, sotto lo zero. Questa pioviggine, formata da piccoli aghetti di ghiaccio, si deposita spesso sugli alberi o sull’erba andando a formare l’effetto della neve.

Leggi anche —> Ritirato prodotto dagli scaffali, il Ministero della Salute: “Non consumatelo”

Galaverna
La galaverna (foto dal web)-compressed