La denuncia clamorosa: “Mio padre mi stupra da 20 anni”

0
613
Violenza domestica valerio amadio
 FOTO tuttomotoriweb

Incredibile violenza domestica in Argentina. Una donna ha fatto una denuncia clamorosa dichiarando gli abusi del padre dal quale ha avuto anche dei figli

Incredibile vicenda di violenza domestica in Argentina. Una donna di 32 anni ha denunciato alla polizia di essere stata stuprata dal padre da quando aveva nove anni. Dagli abusi del padre ha avuto anche ben quattro figli. Una vicenda alla quale la ragazza non ha potuto più resistere. Dopo vent’anni ha trovato finalmente il coraggio di denunciare il padre alla pubblica sicurezza. Il fatto è accaduto a Santa Fe, con precisione ad Arequito. L’uomo, di 57 anni, è stato arrestato perchè in seguito alla denuncia, hanno trovato in casa armi da fuoco.

Le indagini dopo la denuncia clamorosa e le parole del pm

Ora le indagini, che sono alla fase preliminare, stabiliranno il proseguimento dell’iter giudiziario e l’accusa. E’ stata stabilita la prova del dna per stabilire se i quattro figli siano stati frutto della violenza domestica. Secondo gli inquirenti, la donna ha vissuto sempre con il padre dopo la separazione dei genitori. Molto probabilmente, la vittima era segregata in casa e soggetta a minacce e violenze. Il pm Juan Pablo Baños ha spiegato: «Quella donna ha denunciato di essere vittima di stupri continui da 23 anni a questa parte. Non aveva mai denunciato il padre, ovviamente per paura, ma si è decisa nel momento in cui i figli erano rimasti sotto la custodia dell’uomo: temeva per la loro incolumità, sentiva che erano in pericolo”. Soltanto l’istinto di una madre ha potuto dare il coraggio alla vittima. I ragazzi vanno dai venti ai nove anni di età e molto probabilmente anche le loro vite iniziavano ad essere in pericolo e in balia dell’uomo che, come anticipato, al momento è già in arresto. Rischia la cosa di violenza sessuale e minacce oltre alla detenzione di arma da fuoco.

violenza domestica stuprata
gds.it

Leggi anche > Uomo stupra 200 donne

Leggi anche > Violenza sulle donne, il post polemico…