L’ira degli iraniani sugli Usa: Gli 80 morti solo uno schiaffo

0
295
attacco iran a usa
Corriere di Sciacca

La rappresaglia degli iraniani sugli Usa sembra soltanto l’inizio di una vendetta annunciata. Ci saranno altri attacchi alle truppe statunitensi

Lo avevano annunciato ampiamente dopo la morte ad opera degli Usa del generale Soleimani. L’Iran non ha perso tempo ed ha subito reagito con la forza, lasciando agli americani giusto il tempo di svolgere i funerali al generale. Ottanta morti, il bilancio del bombardamento avvenuto questa notte in Iraq su alcune delle basi americane. Sono state due le basi colpite, esattamente quella di Irbil, a nord dell’Iraq, e quella di Al-Asad, a sud ovest. Le vittime sarebbero ottanta sotto i missili iraniani sugli Usa che sarebbero stati dodici. Fonti irachene smentiscono perdite tra i loro soldati o civili. Gli Usa non hanno approfondito informazioni sui morti. Intanto alcune compagnie aeree hanno sospeso i voli in Iraq. La tensione è ormai alta.

La reazione iraniana sugli Usa e gli sviluppi

Il pericolo da questo momento in poi è che si susseguano attacchi reciproci a colpi di missile sangue. Il ministro degli esteri iraniano Zafir ha definito l’attacco una proporzionata risposta di autodifesa e ha aggiunto che il paese non cerca escalation o guerre. Tuttavia, Zafir ha anche minacciato di difendersi ad ogni aggressione. In sostanza, se gli Stati Uniti reagiranno all’attacco alle basi, l’Iran è pronto a rispondere ancora una volta puntando anche siti alleati degli americani come Israele e l’Arabia Saudita. Resta da capire cosa accadrà alla Casa Bianca dopo questa azione vendicativa e gli avvertimenti iraniani che hanno seguito l’attacco. Una posizione più dura è stata espressa da Ali Khamenei, il leader spirituale dell’Iran, poche ore dopo il lancio dei missili. Trump – ha detto – agisce con il fine di eliminare Hezbollah dal Libano per favorire Israele. Per questo Stati Uniti e Israele sono i nemici dell’Iran che con l’attacco alle basi ha dato «uno schiaffo agli americani ma non è ancora abbastanza e la presenza degli Usa nell’area dovrebbe finire». Ancora più duro il ministro della Difesa Hatami, che ha accusato l’amministrazione Trump di essere diventata un governo terrorista”.

attacco iran
Blog Sicilia

Leggi anche > Iran riprende attività nucleari

Leggi anche > Iran-Usa, guerra alle porte – video