Aumenti di stipendio in arrivo: il 2020 parte bene

0
2201

Un aumento di stipendio reale è in arrivo per molti nel corso del 2020. Sembrerebbe che il nuovo anno parta davvero bene per lavoratori subordinati.

Aumenti di stipendio in arrivo: il 2020 parte bene
Conti con calcolatrice alla mano (foto Pixabay)

Infatti, da luglio 2020 scattano gli aumenti. Il bonus Renzi da una certa soglia di reddito sarà oggetto di detrazione fiscale. La fascia di reddito più “fortunata” è quella dai 26mila a 35mila euro annui in quanto potrà beneficiare maggiormente delle novità fiscali.

Tra fine mese e l’inizio di febbraio dovrebbe essere emanato il decreto con cui diverrà norma il taglio del cuneo fiscale che riguarda di fatto lo stipendio dei dipendenti. Per “taglio del cuneo fiscale” si intende, in concreto, una riduzione del peso delle tasse sui redditi.

La volontà dell’escutivo è nel senso di permettere anche ai lavoratori che fino ad ora erano esclusi dal bonus Renzi di beneficiarne.

Leggi anche —>Manovra 2020, buste più alte: bonus per tutti e via ai ticket elettronici

Come cambia il Bonus Renzi e in che modo interessa lo stipendio degli italiani

Quindi, saranno proprio i percettori di redditi compresi tra 26.600 e 35mila euro a fruire di un “aumento” di circa 500 euro in più nel 2020 e di 1000 euro a partire dal 2021.

Ma novità ancor più importante è quella relativa alla modalità di percezione, ovvero come i soldi verranno erogati dallo Stato: si tratterà di una detrazione fiscale a partire da un certo reddito (probabilmente sarà di 15mila euro all’anno).

Chi invece guadagna meno di 26.600 euro annui avrà comunque un beneficio economico in busta paga: cioè un aumento che secondo le stime dell’Istituto Nazionale degli Esperti Contabili riportate da Quotidiano.net si attesta intorno alle 20-30 euro al mese in più per chi ha un reddito sotto i ventimila euro.

Pertanto, un lavoratore subordinato che percepisce 16.334 euro netti l’anno, avrebbe ad esempio un beneficio di 240 euro annui.

Aumenti di stipendio in arrivo: il 2020 parte bene
Portafoglio e banconote (foto Pixabay)