Alessandro Cocco: morto il “re dei presenzialisti” e portafortuna vivente

0
63

Alessandro Cocco, volto molto noto in televisione, è morto: scopriamo alcune curiosità su quest’uomo molto amato nell’ambiente.

alessandro cocco morto
Alessandro Cocco e Miss Italia 2015 (Foto Facebook)

Conosciuto con il soprannome di “Il re dei presenzialisti” è morto a 78 anni Alessandro Cocco, il re delle comparsate in TV. L’uomo era sempre presente in trasmissioni Mediaset e Rai seduto nelle prime file del pubblico, fino ad arrivare a 10.000 presenze in studio. Comprese le repliche Cocco ha ottenuto 33000 passaggi in TV, un record invidiabile che lo ha fatto entrare anche nel Guiness dei Primati.

LEGGI ANCHE >>> Come rimettersi in forma dopo le feste con le tisane fatte in casa

Alessandro Cocco: gli incontri

Nato in provincia di Vicenza, Alessandro Cocco si era spostato nel Varesotto per lavorare come operaio. Dopo l’invito ottenuto a “Schiaffio e bacio”, condotta da Raffaele Pisu, l’uomo non ha più potuto fare a meno della televisione. Tutte le sue apparizioni le conservava con cura dopo averle registrate.

Cocco non era però un disturbatore perché infatti la sua presenza era molto gradita in quanto era considerato un vero e proprio portafortuna dei programmi a cui assisteva. Alcuni presentatori come Teo Teocoli, Pippo Baudo, Gerry Scotti e Mike Bongiorno lo hanno anche presentato al pubblico da casa.

iamo In una intervista a Cocco riportata dal Tg5 l’uomo raccontava che dato che Mike Bongiorno avrebbe visto come di cattivo auspicio la sua assenza tra il pubblico, lui si sentiva in obbligo di andare anche quando stava male e non ne avrebbe avuto voglia.

Alessandro Cocco non amava solo partecipare ai programmi televisivi ma anche farsi fotografare con i conduttori, e non solo. L’uomo è riuscito a incontrare ben due Papi, Papa Giovanni Paolo II e Papa Francesco. Il re dei presenzialisti si è spento a Gornate Olona, nel Varesotto.

LEGGI ANCHE >>> Emily Ratajkowski, la foto del passato: “Il mio corpo è naturale”, video

Teresa Franco

alessandro cocco
Alessandro Cocco (Foto Facebook)