Come scegliere il mutuo perfetto

0
19

Come scegliere il mutuo perfetto? E soprattutto esiste un prestito che possa definirsi tale? La domanda sorge spontanea soprattutto quando si tratta del prestito della vita (o quasi).

Come scegliere il mutuo perfetto
Calcolatrici e fascicoli (foto pixabay)

Stando ai dati de Il Sole 24 ore, l’importo medio erogato agli italiani con i mutui per l’acquisto di immobili è superiore ai 120mila euro e ha una durata media che varia dai 20 ai 25 anni.

Esistono infatti due categorie agli antipodi: il “mutuo pigro” e il “mutuo perfetto”, che sarebbe il più efficiente in base alle specifiche condizioni degli stipulanti.

Leggi anche —->Comprare casa (quasi) senza soldi

Le nozioni base più importanti quando si parla di mutuo perfetto

  1. Anzitutto, i mutui si distinguono in base al tasso variabile oppure fisso.
  2. Il secondo grande capitolo è invece quello dell’assicurazione.

Partiamo dai tassi

Il tasso variabile del mutuo è composto da due componenti: uno è il margine che la banca richiede sia per coprire i costi dell’operazione sia, soprattutto, per ricavare un profitto dal prestito; il secondo è dato dagli indici che appunto indicano il prezzo, il valore del denaro in un dato momento storico: nello specifico parliamo degli indici Euribor (a 1 o 3 mesi) o del tasso di riferimento della Bce.

Il mutuo a tasso fisso è invece agganciato all’indice Eurirs (che va da 1 a 50 anni) corrispondente alla durata del mutuo.

Pertanto, anche se anche l’Eurirs varia nel tempo le parti, il giorno della stipula, si accordano nel senso di fissare quel tal tasso come applicabile per tutta la durata del contratto: si tratta del TAN (tasso annuo nominale).

Alla fine ciò che importa però è solo il Taeg

Vi è poi una serie di accessori: spese di incasso rata, istruttoria e perizia, assicurazioni obbligatorie. Tutto questo deve essere incluso nel Taeg (Tasso annuo effettivo globale). E’ questo dato che va notato e confrontato accuratamente.

L’assicurazione del mutuo perfetto

Un’assicurazione incendio e scoppio è obbligatoria ma non per forza dovrà essere sottoscritta con la banca erogante.

Stessa cosa vale per le polizze vita agganciate al mutuo, dette Cpi (Credit protection insurance): anche questo tipo di assicurazione può essere stipulata con un’altra compagnia.

Come scegliere il mutuo perfetto
Casa di proprietà (foto Pixabay)