Max Biaggi è tornato in moto e ha fatto dei tempi pazzeschi a Sepang. E, proprio a Sepang, la Aprilia potrebbe aver bisogno di un collaudatore MotoGP…

Max Biaggi in sella alla Aprilia a Sepang (Foto dal profilo ufficiale Twitter di Max Biaggi)
Max Biaggi in sella alla Aprilia a Sepang (Foto dal profilo ufficiale Twitter di Max Biaggi)

Valentino Rossi ha dimostrato che, pur tra alti e bassi, si può continuare a correre in MotoGP anche oltre i 40 anni suonati. Ma il suo storico rivale di sempre, Max Biaggi, potrebbe tentare un’impresa ancora più folle: salire in sella ad una moto della classe regina a quasi 50 anni di età. Non come pilota titolare, s’intende, ma come collaudatore di lusso.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’idea nasce dal fatto che la Aprilia, Casa con la quale Biaggi ha vinto tre titoli mondiali in 250 e due in Superbike e alla quale è a tutt’oggi legato come testimonial, potrebbe ritrovarsi con un sellino vuoto nelle prossime prove pre-campionato, nel caso in cui la sospensione per la positività all’antidoping di Andrea Iannone dovesse essere confermata. Da Noale sono partiti i contatti verso altri possibili sostituti provvisori, come Karel Abraham, ma con un po’ di coraggio in più si potrebbe invece anche tentare la pazzia di riportare il Corsaro su una MotoGP.

Leggi anche —> La mossa di Aprilia: già pronto l’eventuale sostituto per Andrea Iannone

Biaggi in pista va ancora fortissimo

Ad avanzare questa ipotesi è il sito specializzato Corse di moto, su una base molto meno campata in aria di quanto potrebbe sembrare. Infatti Biaggi è reduce da tre giorni in sella alla Aprilia RSV4 X sul circuito di Sepang, dove ha girato con i clienti vip asiatici del marchio italiano. Chi si aspettava una semplice esibizione è rimasto colpito: Max ha infatti percorso ben 160 giri in totale, con un miglior tempo di poco sotto al muro dei 2:05.

Ovvero, vicinissimo non solo al suo stesso miglior crono che ottenne quattro anni e mezzo fa, sempre in Malesia, nella sua ultima gara mondiale in Superbike (2:04.791), ma anche alla pole position ottenuta solo il mese scorso su questo stesso tracciato, durante la 8 Ore di Sepang, da Franco Morbidelli (2:04.647). Insomma, un tempone, a tutti gli effetti: “Non vi nascondo che purtroppo sono ancora veloce”, sono le parole del campione romano riportate sul suo account ufficiale di Twitter. E pensare che “avevo un solo tipo di pneumatici Pirelli, con i quali non mi sono trovato tanto bene”.

Leggi anche —> Max Biaggi torna in pista su una moto… a 48 anni suonati!

La possibile scelta per il test MotoGP

Insomma, quando si mette a spingere davvero, Biaggi è ancora capace di andare forte. Quanto alle considerazioni di marketing e d’immagine, inutile dire quanta attenzione attirerebbe il ritorno di un nome del suo calibro nel paddock del Motomondiale, anche se soltanto per una prova. La MotoGP tornerà in pista, proprio a Sepang, dal 2 al 4 febbraio prossimo, per i primi test invernali. E, a questo punto, il sei volte iridato potrebbe inserirsi nella lista dei candidati. Alla faccia dei propositi di ritiro dal motociclismo, che lui stesso aveva avanzato dopo il terribile incidente in supermotard.

Max Biaggi in sella alla Aprilia a Sepang (Foto dal profilo ufficiale Twitter di Max Biaggi)
Max Biaggi in sella alla Aprilia a Sepang (Foto dal profilo ufficiale Twitter di Max Biaggi)