La Ferrari prepara l’assalto alla Mercedes. Ecco come sarà il motore

0
869

Alla faccia delle polemiche dello scorso mondiale la Ferrari ha deciso di puntare nuovamente tutto sul motore per provare a superare la Mercedes.

Le due Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc al Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Ferrari)
Le due Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc al Gran Premio del Brasile 2019 di F1 a San Paolo (Foto Ferrari)

Le illazioni fatte circolare da Max Verstappen dopo il GP del Texas del 2019 circa la presunta irregolarità del propulsore della SF90 non hanno scoraggiato il Cavallino. Dunque, anche per la campagna in avvio a breve la scuderia di Maranello investirà buona parte delle sue risorse sul potenziamento dell’unità motrice.

Secondo quanto riportato da Motorsport.com a Modena avrebbero sviluppato un particolare intercooler capace di raffreddare l’aria del compressore in maniera più efficace, e studiato un nuovo posizionamento del complesso motore che dovrebbe andare a portare dei benefici in termini di aerodinamica, affidabilità e prestazioni. Inoltre molto lavoro sarebbe stato operato sulla parte alta della PU, come sarebbero stati modificati i punti di fissaggio allo chassis.

Il tema power unit è stato spinoso“, ha affermato il boss Mattia Binotto. “Lo scorso mondiale siamo stati i più controllati in assoluto, sia prima, sia dopo le direttive tecniche emanate dalla FIA. Quando uno acquisisce un certo vantaggio è inevitabile che gli avversari tendano a puntare il dito”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

In passato e non è un’accusa, ma solo un esempio per mostrare in che ambito ci muoviamo, si è parlato di consumo di olio in camera di combustione. E alla fine c’è chi ha vinto dei titoli proprio bruciando olio in camera“, ha proseguito sostenendo che dei bravi progettisti sanno sempre aggirare le norme. “In seguito è stato chiarito attraverso le direttive ciò che non si poteva fare, per poi arrivare ad un ulteriore ritocco del regolamento. Con questo voglio far capire come non tutto sia o bianco o nero“, la chiosa che fa intendere che in futuro scoppieranno altre polemiche.

Le Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Foto Ferrari)
Le Ferrari di Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Foto Ferrari)

Chiara Rainis