La scheda

Daniil Kvjat

  • Anagrafica
  • Data di nascita: 26 aprile 1994
  • Luogo di nascita: Ufa
  • Nazionalità: Russia
  • Numero di gara: 26

Daniil Kvjat

  • Carriera in Formula 1
  • Esordio: 16 marzo 2014
  • Stagioni: 2014-2017, 2019-
  • Scuderie: Toro Rosso 2014; Red Bull 2015-2016; Toro Rosso 2016-2019; Alpha Tauri 2020-
  • Miglior risultato finale: 7° (2015)
  • Primo GP: Melbourne 2014
  • Primo GP a punti: Melbourne 2014
  • Primo GP a podio: Ungheria 2015
  • Prima vittoria: –

Daniil Kvjat (Getty Images)
Daniil Kvjat (Getty Images)

Daniil Kvjat comincia a muovere i primi passi nel motorsport nel 2009 quando corre nei kart sia in Russia che in Italia e chiude 3° nel Campionato Europeo. Nel 2010 arriva per lui subito il grande salto sulle monoposto della Formula BMW Pacific. Proprio in questa stagione entra a far parte del programma giovani Red Bull.

Nel 2011 il pilota russo arriva nella Toyota Racing Series. Per Daniil Kvjat sono anni frenetici che lo portano a correre in Formula Renault prima e in GP3 e Formula 3 Europea poi. Pur lottando sempre per il titolo in questi anni il russo perde spesso il campionato per un pelo.

L’arrivo in Toro Rosso

Nel 2013 la Red Bull decide di parcheggiarlo in Toro Rosso per fargli fare le ossa in F1. Qui Daniil Kvjat comincia a muovere i primi passi nel motorsport che conta e nel 2014 esordisce finalmente in Formula 1 stabilendo subito un record al primo colpo: quello di pilota più giovane ad ottenere punti iridati (primato poi limato l’anno seguente da Verstappen).

L’apice e l’oblio

Dopo una stagione di grande sostanza il russo viene promosso in Red Bull al posto del partente Vettel che va in Ferrari. Tutto sembra perfetto per lui e al primo anno con la nuova monoposto riesce addirittura a chiudere davanti al più navigato Ricciardo. La sua carriera appara in rampa di lancio.

Nel 2016 però tutto si frantuma per lui. Dopo un inizio incoraggiante con il podio in Cina il russo mette insieme una serie di cattive prestazioni che spingono la Red Bull a retrocederlo nuovamente in Toro Rosso per fare spazio a Verstappen. Ritornato in Toro Rosso per lui a quel punto è cominciato un momento di crisi culminato con il licenziamento del 2017.

Parentesi Ferrari e poi ritorno in Toro Rosso

Nel 2018 Kvjat passa in Ferrari dove viene ingaggiato come collaudatore. L’anno successivo però viene annunciato il suo ritorno in Toro Rosso. Nonostante l’ottimo podio in Germania, chiude come il peggiore dei 4 piloti della famiglia Red Bull, ma viene riconfermato per l’anno successivo nello stesso team che però cambia denominazione in Alpha Tauri per questioni di marketing.

Kvjat (Getty Images)
Kvjat (Getty Images)