Il gravissimo Incidente in Alto Adige ha portato alla morte di sei giovanissimi. Chi erano e quali sogni lasciano dopo la loro tragica scomparsa.

Incidente Alto Adige
Incidente Alto Adige FOTO tuttomotoriweb

Hanno persi tutti la vita in pochi, tremendi secondi. L’incidente in Alto Adige avvenuto nella giornata di ieri da parte di un operaio italiano di 28 anni ha gettato tante famiglie nel dramma di aver perso un proprio caro. Stefan Lechtner, altoatesino, era ubriaco e stava correndo quando li ha tranciati tutti. Era diretto dalla sua ex fidanzata con la quale aveva rotto a Capodanno. Successivamente, dopo essere portato nel reparto di Psichiatria, ha detto di volersi uccidere, una volta appreso il numero delle vittime che la sua condotta inconsulta ha provocato. E quelle vittime erano tutte piene di sogni, molti dei quali prossimi a diventare realtà. Si chiamavano Rita Felicitas Vetter, Julius Valentiin Uhlig, Katarina Majic, Julian Vlam, Rita Bennecke e Philipp Schulte. Tutti di età inferiore ai 23 anni. I rilievi stradali hanno confermato che Lechner stava correndo a 100 chilometri all’ora, in una zona dove avrebbe dovuto procedere alla metà.

LEGGI ANCHE –> Tragedia nella notte: automobilista ubriaco uccide 6 persone

Incidente Alto Adige, chi erano le giovanissime vittime

Oltre ai 6 morti, questo tremendo incidente in Alto Adige ha causato anche 11 feriti. “Piango con tutti quelli che hanno perso i figli. Auguro forza e guarigione ai feriti”, ha fatto sapere in un messaggio straziato Angela Merkel, cancelliere tedesco. C’era Julian Vlam che lavorava sodo per sfondare nel calcio. E poi Julius Valentin Uhlig, valente studente di architettura e figlio di un docente universitario che insegna tale disciplina. Rita Felicitas Vetter studiava medicina e stava conseguendo la specializzazione all’Università di Amburgo. Katarina Majic, di origine balcanica, era comunque di cittadinanza tedesca ed abitava come tutti gli altri ragazzi – tranne Rita –  nella regione della Westfalia. E nulla invece si conosce degli altri che non ce l’hanno fatta. Tranne che sono morti davvero troppo presto, e come mai sarebbe dovuto accadere.

LEGGI ANCHE –> Donne uccise da pirata della strada | erano uscite dalla discoteca