Dakar, tappa 2: Alonso nei guai, perde un mare di tempo (VIDEO)

0
348

Alonso rompe e perde oltre due ore nella tappa 2 della Dakar 2020: comanda la Mini con Terranova. Nelle moto svetta la Ktm con Sunderland

La Toyota di Fernando Alonso alla Dakar 2020 (Foto Florent Gooden/Dppi)
La Toyota di Fernando Alonso alla Dakar 2020 (Foto Florent Gooden/Dppi)

La Dakar 2020 prosegue nel segno della Mini. Al termine della seconda tappa, 367 km cronometrati da Al Wajh a Neom, al comando della classifica generale auto c’è l’argentino Orlando Terranova, con quattro minuti di vantaggio sul suo compagno di marca Carlos Sainz.

La vittoria di frazione, per la verità, è andata alla Toyota di Giniel de Villiers, che però ieri aveva perso molti minuti a causa delle forature, e dunque si trova solo sesto in graduatoria assoluta. A Terranova è invece bastata la piazza d’onore nella prova speciale di oggi per issarsi in vetta.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Giornata disastrosa, invece, per Fernando Alonso, che si è fermato dopo poco più di 160 km per aver colpito un oggetto danneggiando gravemente una ruota e una sospensione. Per ripararlo, l’equipaggio ha dovuto attendere l’arrivo del camion assistenza, riuscendo poi a ripartire ma solo dopo aver perso oltre due ore. Il pilota asturiano è scivolato quindi lontanissimo dalle posizioni di vertice e dovrà, con ogni probabilità, dire addio al suo sogno di diventare il primo campione del mondo di Formula 1 a vincere la maratona del deserto.

Leggi anche —> Alonso crea caos alla Dakar e viene redarguito da un concorrente

Dakar 2020: sempre Ktm tra le moto

Tra le moto vittoria di tappa al pilota privato Ross Branch, su Ktm. Il marchio austriaco comanda anche la classifica generale con l’ex vincitore Sam Sunderland, oggi secondo, mentre perde terreno il trionfatore di ieri, Toby Price, a causa di un piccolo errore di navigazione che lo ha fatto precipitare al nono posto assoluto. Domani la carovana affronterà un giro che inizierà e finirà al bivacco di Neom: 414 km cronometrati, la maggior parte dei quali su terreno sabbioso.

Sam Sunderland su Ktm alla Dakar 2020 (Foto Flavien Duhamel/Red Bull)
Sam Sunderland su Ktm alla Dakar 2020 (Foto Flavien Duhamel/Red Bull)