Inizia la Dakar: Alonso subito in pesante ritardo nella prima tappa (VIDEO)

Prima tappa della Dakar 2020: nelle auto vince a sorpresa Zala, mentre Alonso accumula già 15 minuti di ritardo. Nelle moto subito davanti la Ktm di Price

La Toyota di Fernando Alonso nella prima tappa della Dakar 2020 (Foto Eric Vargiolu/Dppi)
La Toyota di Fernando Alonso nella prima tappa della Dakar 2020 (Foto Eric Vargiolu/Dppi)

Comincia in salita l’avventura di Fernando Alonso alla Dakar 2020. Nella prima tappa della maratona desertica, scattata ieri sulle coste dell’Arabia Saudita, con la frazione che ha portato la carovana dalla partenza di Jeddah fino ad Al Wajh, il due volte campione del mondo di Formula 1 ha chiuso solo undicesimo, accumulando già 15 minuti e 27 secondi di ritardo dal leader.

Dakar 2020: nelle auto vince l’outsider Zala

A trionfare, a sorpresa, è stato il pilota privato lituano Vaidotas Zala, il primo a conquistare una vittoria di tappa sulla Mini a quattro ruote motrici dal 2016, quando questa impresa riuscì a Mikko Hirvonen. Giornata sfortunata non solo per Alonso, ma anche per i suoi compagni di marca alla Toyota: il campione in carica Nasser Al-Attiyah, che ha comandato la maggior parte dei 319 km cronometrati, è stato poi vittima di tre forature sul finale; stessa sorte anche per l’altro ex vincitore Giniel De Villiers. Ancora peggio è andata al veterano della 24 Ore di Le Mans Romain Dumas, il cui buggy elettrico Dxx ha preso fuoco dopo appena 65 km costringendolo ad abbandonare la corsa.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Dakar 2020: nelle moto Ktm più forte della sfortuna

Tra le moto subito in testa la Ktm con il campione in carica Toby Price, che malgrado due minuti di penalità e nonostante il libro delle note gli si sia rotto dopo appena 15 km, costringendolo a guidare completamente alla cieca, è comunque riuscito a prevalere sulla diretta rivale Honda di Ricky Brabec. Migliore degli italiani è per ora il comasco Jacopo Cerutti, ventiquattresimo a 25 minuti dalla testa. Oggi è in programma la seconda tappa, che porta il convoglio a Neom dopo 401 km, di cui 367 di prova speciale, con vista sul Mar Rosso e non poche sfide dal punto di vista della navigazione.

Leggi anche —> Dakar, è già Alonso show: “Ho due p***e molto grandi”. E punge Hamilton

La Ktm di Toby Price nella prima tappa della Dakar 2020 (Foto Eric Vargiolu/Dppi)
La Ktm di Toby Price nella prima tappa della Dakar 2020 (Foto Eric Vargiolu/Dppi)