Cipolla e miele | cosa succede se le mangi insieme

0
177

Assumere cipolla e miele allo stesso tempo comporta degli effetti non da poco al nostro organismo. Perché dovremmo farlo spesso.

Cipolla e Miele
Mangiare Cipolla e Miele fa benissimo al corpo FOTO tuttomotoriweb

In cucina, come anche in medicina, esistono delle combinazioni come ad esempio cipolla e miele che possono comportare degli effetti molto potenti. Ed in positivo. In particolare immergere proprio una cipolla cruda in un pò di miele risulta avere un potente risultato in grado di sgominare virus, batteri e diversi altri microorganismi i cui effetti potrebbero essere indesiderati. Quando questi esserini ci attaccano, riscontriamo nei casi più comuni dei problemi respiratori. Del resto proprio il miele è molto consigliato per chi è alle prese con il mal di gola. Avere la tosse od il catarro è una condizione fastidiosa, ma questa sostanza naturale prodotta dalle api è in grado di lenire ogni dolore. ed irritazione. La cipolla invece è un forte antinfiammatorio ed è ricco di sostanze nutritive. Favorisce la depurazione delle vie aeree ma non solo. La sua assunzione fortifica anche le ossa, essendo presenti degli indispensabili sali minerali. Inoltre è riconosciuto un certo ruolo nella prevenzione di tumori a colon ed ovaia.

LEGGI ANCHE –> Smettere di bere caffè: benefici ed effetti collaterali

Miele e cipolla, messe insieme sono una potente protezione

La cipolla migliora anche circolazione e pressione sanguigna e contrasta l’acne. Il consiglio quindi è quello di mescolare queste due ottime componenti naturali per creare un bello sciroppo benefico. Servono due cucchiai di miele, due bicchieri di acqua, una cipolla media ed un pò di succo di limone. Affettate la cipolla a pezzettoni e fatela bollire nell’acqua a disposizione, all’interno di un pentolino, per 20′ circa, a fiamma bassa. Poi fate riposare spegnendo il tutto. Dopo 5′ ulteriori, unite il succo di limone e due cucchiaini di miele e mescolate. Fate raffreddare ed il vostro sciroppo fatto in caso sarà pronto. Assumetelo due o tre volte al giorno, meglio se lontano dai pasti.

LEGGI ANCHE –> Caffè al ginseng: ecco cosa contiene realmente una tazzina della bevanda