Kubica stacanovista. Il polacco è già sul simulatore Alfa Romeo

0
105

Appena tornato dalle vacanze Robert Kubica si è subito recato al quartier generale Alfa Romeo per cominciare il lavoro al simulatore.

Robert Kubica (©Getty Images)

Non ha perso tempo il pilota polacco appena nominato riserva e collaudatore della scuderia del Biscione. Ricaricate le batterie al caldo, il 35enne è sbarcato in Svizzera per iniziare la sua nuova carriera post F1.

Come noto il vincitore del Gp del Canada del 2008 aveva annunciato il suo ritiro dalle corse ancora nel bel mezzo della stagione 2019. Da lì sono cominciate le negoziazioni prima con la Haas, poi con la Racing Point e infine con l’Alfa Romeo, squadra che ha deciso di ingaggiarlo anche a causa del suo rapporto con la Ferrari (ndr. prima del famoso incidente del 6 febbraio 2011 nel Rally Ronde di Andora, il driver di Cracovia aveva firmato un pre-contratto con il Cavallino).

Raikkonen non è mai stato un fan del lavoro al simulatore, dunque me ne occuperò io“, ha confidato Kubica. “Essere qui ad Hinwil è come essere in famiglia. E’ un po’ come rientrare a casa. E’ importante rimboccarsi da subito le maniche per preparare la nuova C39 prima dell’avvio dei test invernali“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

C’è poco da dire. Robert è un vero professionista“, ha affermato il boss Frederic Vasseur. “Sa ciò che va fatto ed è molto motivato. La sua esperienza sarà fondamentale perché il “ragno” è diventato cruciale nel Circus di oggi a seguito della riduzione dei giorni in pista. Da questo punto di vista abbiamo investito molto per aumentare la nostra competitività specialmente in vista della rivoluzione del 2021“, ha chiosato il transalpino.

Assieme all’ex Williams sono arrivati 10 milioni di euro provenienti dal petroliere polacco PKN Orlen, ora ufficialmente nuovo title sponsor dell’equipe fondata nel 1993.

Robert Kubica (Foto Charles Coates/Getty Images)
Robert Kubica (Foto Charles Coates/Getty Images)

Chiara Rainis