Jorge Lorenzo collaudatore Ducati? La Rossa risponde così alle voci

0
7654

Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati, smentisce le voci di una trattativa per portare Jorge Lorenzo alla Rossa come collaudatore

Jorge Lorenzo e Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati (Foto Dorna)
Jorge Lorenzo e Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati (Foto Dorna)

Manca ancora la conferma ufficiale da parte del diretto interessato, ma è ormai opinione diffusa tra i ben informati del paddock che il futuro di Jorge Lorenzo sia nel ruolo di collaudatore. Pur essendosi ritirato dalle corse, Por Fuera non sembra intenzionato a dare realmente addio alla MotoGP e la possibilità di salire in sella di tanto in tanto per qualche prova, mettendo a frutto la sua lunga esperienza, ma senza subire più la pressione dei Gran Premi sembrerebbe la soluzione ideale.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

La prima Casa ad offrirgli questa prospettiva è stata la Yamaha, che spinta anche dalla suggestione avanzata da Valentino Rossi nel giorno stesso dell’annuncio del ritiro di Lorenzo, gli avrebbe avanzato un’offerta formale per diventare il nuovo test rider. Eppure, nei giorni scorsi, sui siti specializzati era circolata anche un’altra indiscrezione: che la stessa proposta gli fosse stata avanzata anche da parte della Ducati.

Leggi anche —> Jorge Lorenzo collaudatore? Non lo vuole ingaggiare soltanto la Yamaha

Non è un segreto che il direttore generale del reparto corse di Borgo Panigale, Gigi Dall’Igna, è amico e sostenitore del campione maiorchino, e fu lui a portarlo per due anni in rosso da pilota titolare. E nello scorso agosto, del resto, il cinque volte iridato fu per breve tempo in trattativa per un ritorno nel team satellite Pramac: poi tutto si concluse con un nulla di fatto e con la riconferma di Jack Miller.

Ducati smentisce i contatti con Lorenzo

Ma davvero la Ducati sta pensando a riportare Jorge Lorenzo a Bologna, nella posizione da consulente di lusso che già fu di Casey Stoner in passato? La risposta a questa domanda è no. Lo ha chiarito senza mezzi termini il direttore sportivo Paolo Ciabatti, smentendo categoricamente la voce diffusasi nei giorni scorsi: “Non c’è nulla di vero”, ha spiegato ai microfoni del sito specializzato austriaco Speedweek. “Non abbiamo discusso con Jorge per il ruolo di collaudatore”.

Insomma, la Casa italiana sta bene così com’è, con la squadra test affidata a Michele Pirro. Segno che l’unico potenziale sbocco futuro che resta a Lorenzo è proprio quello della Yamaha. La firma arriverà nei prossimi giorni?

Leggi anche —> Jorge Lorenzo collaudatore Yamaha, Valentino Rossi lo accoglie così

Jorge Lorenzo in sella alla Ducati (Foto Ducati)
Jorge Lorenzo in sella alla Ducati (Foto Ducati)