Dakar, è già Alonso show: “Ho due p***e molto grandi”. E punge Hamilton

0
15382

Fernando Alonso è carichissimo in vista della partenza della Dakar, che lo vedrà al via domani in Arabia Saudita. E sfotte l’ex rivale Lewis Hamilton

Fernando Alonso (Foto Toyota
Fernando Alonso (Foto Toyota

“Io dico che ho delle palle molto grandi”. Non usa mezzi termini né eufemismi Fernando Alonso alla vigilia della sua prima partecipazione alla Dakar. Una gara e una disciplina completamente nuove per lui: lontano dalle piste su asfalto, in mezzo alle dune del deserto dell’Arabia Saudita, tenterà di sfidare gli specialisti dei rally raid, come i favoriti Nasser Al Attiyah, Giniel De Villiers o il suo connazionale Carlos Sainz.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Del resto, il campione asturiano ci ha abituato a non tirarsi indietro di fronte alle sfide: dopo essersi ritirato dalla Formula 1 ha voluto provare la 500 Miglia di Indianapolis, le gare di durata come la 24 Ore di Le Mans, ora anche il brivido dello sterrato. “È una piccola pazzia, ma ho tanta voglia di viverla”, ammette ai microfoni della Gazzetta dello Sport un giorno prima del via. “Però sono realista, ognuno ha dei limiti e i miei sono logicamente grandi. Ma affronterò tutto con la massima serietà e concentrazione perché non c’è spazio per fare errori”.

La nuova sfida di Fernando Alonso

L’attenzione del pubblico è altissima, come non era da anni nei confronti di questa gara: “Sono qui per divertirmi”, afferma il due volte iridato. “Semmai che vengano altri, vincano tutto quello che ho vinto io e poi ne riparliamo. Ma la mia vita è sempre stata così, qualsiasi cosa faccia ho sempre gli occhi su di me, sia F1 o kart, o rally. Comunque vada, la gente capirà che in questa disciplina ci sono grandi piloti, e concentrando tutto quello che ho fatto in sei mesi è impossibile arrivare al loro livello”.

Leggi anche —> Sainz, veterano della Dakar: “I giovani conoscono solo mio figlio” (VIDEO)

Quello che ci tiene a sottolineare Alonso, però, è che questa è una gara vera, non un’esibizione come quella del suo ex compagno e rivale Lewis Hamilton che è salito in sella alla MotoGP di Valentino Rossi: “Non credo di avere il talento per guidare una MotoGP, però una cosa è fare uno show, divertirsi, un’altra è competere”, punge Nando. “Non ho bisogno di fare marketing e mi divertirei di sicuro di più in altre discipline dove saprei cosa aspettarmi. Questa invece è una cosa totalmente nuova, non è marketing né uno show dove vai su un circuito e fai un cambio tra moto e auto. Stiamo competendo contro i migliori del mondo, c’è un semaforo che si spegne e si va”. E allora, buona fortuna!

Leggi anche —> Scambio Hamilton-Rossi, la mega FOTOGALLERY con tutte le immagini

La Toyota Hilux con cui Fernando Alonso correrà la Dakar 2020 (Foto Toyota)
La Toyota Hilux con cui Fernando Alonso correrà la Dakar 2020 (Foto Toyota)