Graziano Rossi, così come tutte le altre persone vicino a Valentino Rossi, lo spingono a continuare a correre in MotoGP anche oltre il 2020

Valentino Rossi in sella alla Yamaha (Foto Yamaha)
Valentino Rossi in sella alla Yamaha (Foto Yamaha)

Valentino Rossi è ancora indeciso: rinnovare il contratto con la Yamaha, in scadenza a fine stagione, oppure appendere il casco al chiodo? La scelta definitiva, lo ha chiarito il diretto interessato, arriverà solo a campionato in corso, quando si conoscerà l’esito dei primi Gran Premi: se il Dottore si rivelerà competitivo in sella alla nuova M1 2020, allora proseguirà la sua carriera in MotoGP, in caso contrario si rassegnerà al ritiro.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ma cosa ne pensano in merito le persone più vicine a lui? I suoi genitori, i suoi amici di sempre Uccio Salucci e Alberto Tebaldi, il suo preparatore Carlo Casabianca? Il loro parere è unanime: vorrebbero che continuasse a correre. Lo ha rivelato ieri lo stesso fenomeno di Tavullia, nella lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, e lo ha confermato anche papà Graziano Rossi. “Farà la scelta giusta, ma io credo che ancora non sia pronto per smettere”, ha commentato ai microfoni di Radio Sportiva. “È ancora molto veloce in pista. All’85-90% Valentino è ancora in grado di vincere. Spero che continui capendo che può essere ancora competitivo, ma ovviamente la scelta spetta a lui”.

Leggi anche —> Clamorosa apertura di Valentino Rossi: “Forse passo alla Yamaha satellite”

Graziano Rossi spinge il figlio Valentino

Il padre di Vale è convinto che suo figlio sia ancora capace di tornare a lottare per le prime posizioni, aiutato dai miglioramenti della sua moto e dalla nuova collaborazione con David Munoz, che sostituirà Silvano Galbusera: “La Yamaha può garantire la risalita”, spiega Graziano Rossi. “Valentino ha provato a cambiare il capotecnico per avere qualcosa di nuovo, anche dentro se stesso. Capirà se questo qualcosa di nuovo sarà abbastanza per spingerlo a proseguire”. Un sostegno in tal senso potrebbe arrivare anche dal possibile ingaggio di Jorge Lorenzo come collaudatore della Yamaha: “Non ci sarebbe niente di strano. Lorenzo va forte e può portare la moto ad alto livello”.

Se però alla fine Valentino Rossi dovesse optare per smettere con il motociclismo, allora Graziano ha un altro sogno per lui, che rivela tra il serio e il faceto: “Quando Valentino smetterà con le moto, la prima categoria in ordine di gradimento è la F1. Speravo che la Mercedes gli proponesse un contratto dopo le prove fatte. Dovesse accadere in futuro, forse accetterebbe”.

Graziano Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Graziano Rossi (Foto Mirco Lazzari gp/Getty Images)