Spavento alla Dakar! Non è ancora partita, ma c’è già un incidente

0
223

In occasione delle verifiche generali della Dakar al via il 5 gennaio un concorrente della categoria auto è stato vittima di uno spettacolare capottamento che purtroppo per lui ha avuto conseguenze importanti.

(©Martin Kolomy Twitter)

La maratona nel deserto dell’Arabia Saudita la dovrà seguire dal letto d’ospedale. Martin Kolomy non ha fatto in tempo neppure in tempo a vedere la partenza che è già finito ko.

Il ceco, esperto e navigato amante della Dakar, a cui per anni ha partecipato tra i camion, stava svolgendo il comune shakedown che apre di solito le gare rallistiche, quando ha perso il controllo della sua Ford Raptor 4X4 ribaltandosi più volte.

Il risultato è stato decisamente traumatico. Trasportato immediatamente al più vicino nosocomio, lì gli sono state riscontrate la compressione della terza vertebra e la rottura della seconda.

È un incidente che può capitare in questo genere di competizioni. Si arriva ad un piccolo jump dopo un lungo rettilineo e la velocità è sostenuta. Da quanto ho potuto capire dal video lui ha rallentato prima del salto, ma è atterrato di muso”, le parole del compagno di squadra Martin Prokop riportate da Motorsport.com.

Meglio è andata invece al copilota Jirka Stross che non ha subito alcuna frattura.

Lutto per la comunità della Dakar

Sempre a proposito del raid, è giunta notizia della scomparsa a 98 anni del padre del fondatore della manifestazione sportiva Thierry, ossia Gilbert Sabine. Fu lui, ex dentista, a proseguire il sogno del figlio di portare una carovana composta da mezzi diversi tra loro da Parigi alla città africana, quando questi scomparve nell’86 proprio durante l’evento a cui stava prendendo parte come pilota.

Ha portato avanti la fiamma accesa dal figlio Thierry dal 1986 al 1993”, l’omaggio ufficiale dell’organizzatore.

(©Martin Kolomy Twitter)

Chiara Rainis