Dopo le feste, per evitare che i chili di troppo acquisiti rimangano per tutto l’anno, può essere utile seguire una dieta. Oppure no?

La dieta da seguire dopo le feste
Bistecca e verdura (foto Pixabay)

Ogni anno, dopo le feste e le abbuffate che molti continuano a fare nei giorni tra Natale e Capodanno, il leit motiv è: iniziare la dieta dopo le feste per perdere i chili accumulati.

In effetti, ci sono sintomi comuni a molti: gonfiore, colorito spento, affaticamento anche nello svolgere attività quotidiane e semplici.

E’ del tutto normale se si è stramangiato durante i giorni di festa.

Ciò che è discusso è se una dieta possa essere utile o meno subito dopo.

Infatti, molti nutrizionisti parlano ormai di sana alimentazione e quindi di ritorno alle normali abitudini più che di dieta nel senso di regime.

Leggi anche—>Dieta dell’influenza, ecco quali cibi la combattono davvero

Ma cosa succede al nostro corpo nelle feste? E soprattutto che dieta seguire dopo?

Anzitutto, se si ha ecceduto nel cibo e nell’alcol il fegato è affaticato. Inoltre, le tossine si sono accumulate ed è sicuramente utile espellerle.

Per fare questo è utile una dieta detossinante e depurativa che consiste nell’introduzione di alimenti che svolgono tale ruolo.

Ad esempio è molto raccomandabile il consumo dello zenzero che ha funzione energizzante e stimola il metabolismo dei grassi oltre a depurare.

Un altro vegetale molto utile è il finocchio che depura perchè aiuta a drenare i liquidi oltre a essere d’aiuto alla digestione.

Leggi anche—>Dimagrire con il finocchio, la dieta fai da te che funziona

Molto utili anche la barbabietola per l’intestino e i ravanelli per il fegato.

Infine, molto utile sempre e soprattutto dopo le abbuffate natalizie, la curcuma, presente solitamente nel curry ma acquistabile anche in radice, che ha un effetto molto positivo sul metabolismo e aiuterebbe a eliminare i metalli pesanti dall’organismo.

La dieta da seguire dopo le feste
Uova e asparagi (foto Pixabay)