Autostrade: revoca delle concessioni porterà a pedaggi più bassi

0
1030

Il governo pronto a revocare le concessioni autostradali. I pedaggi potrebbe subire delle variazioni di costo al ribasso.

Autostrade
Autostrade

Il tema delle concessioni autostradali continua a tenere banco nel confronto politico. Ieri Luigi Di Maio, nel corso di una diretta Facebook, è tornato sulla questione, sottolineando che nel milleproroghe appena firmato è stato avviato il “percorso che ci permetterà di revocare le concessioni ai Benetton… Con la revoca delle concessioni ad Autostrade si perdono i profitti dei Benetton ed è giusto, perché non hanno fatto quanto dovuto per mantenere quel ponte”.

Nessun pericolo per i posti di lavoro, assicura il leader del M5S. “La retorica che si perdono i posti di lavoro” con la revoca delle concessioni ad Autostrade “è una sciocchezza. Si perdono i profitti dei Benetton ed è giusto – ha proseguito Luigi Di Maio -, perché non hanno fatto quanto dovuto per mantenere quel ponte”, ha aggiunto riferendosi al crollo del viadotto sul Polcevera, venuto giù il 14 agosto del 2018 causando la morte di 43 persone. “Io non sono tranquillo che ci siano quei signori che non hanno mantenuto il ponte Morandi che ora gestiscono 3 mila chilometri – ha concluso il ministro – bisogna riprenderci quella gestione e poi i dipendenti verranno chiaramente impiegati”.

M5S contro Benetton

Parallelamente alla revoca il governo vuole rivedere tutto il sistema degli affidamenti statali, con cui in passato alcuni colossi hanno tratto profitti spropositati, “il che porterà ad avere anche pedaggi più bassi per gli italiani“, si legge sull’AdnKronos in base a fonti interne al Movimento.

In un’intervista al ‘Corriere della Sera’ il sottosegretario alle Infrastrutture, Salvatore Margiotta (Pd), ha avvertito che “sarebbe sbagliato dividersi nella maggioranza su una questione così importante e delicata. Ma confido che il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e la ministra Paola De Micheli, sapranno mediare e trovare una soluzione che tenga conto di tutti gli aspetti del problema. Al momento, nulla è escluso, compresa ovviamente la revoca della concessione”. Entro la fine del mese di gennaio si dovrà prendere una decisione collegiale.

Traffico in autostrada (photo Pixabay)
Traffico in autostrada (photo Pixabay)