Pecco Bagnaia deluso per la sua prima stagione da rookie

0
118

Pecco Bagnaia deluso per la sua prima stagione in MotoGP. Ma riparte dal 4° posto di Phillip Island e una moto ufficiale.

Francesco Bagnaia
Francesco Bagnaia (getty images)

Francesco Bagnaia ha chiuso la sua prima stagione da rookie in MotoGP, ma l’impresa è stata più ardua del previsto. “Non è stata la migliore stagione da principiante e certamente non quello che mi aspettavo all’inizio. Ho pensato che sarebbe stato possibile essere più veloce. Ma è andata così”.

La stagione 2019 si è chiusa al 15° posto con un bottino di 54 punti, solo terzo nella classifica dei rookie. “Cerco di imparare e penso di aver imparato di più, soprattutto nelle ultime cinque gare. Abbiamo anche fatto un passo avanti”, riporta Speedweek.com. “Dopo l’Aragona abbiamo preso una strada e abbiamo cercato di cambiare decisamente il mio stile di guida. Non come dall’inizio dell’anno, un po’ lì e un po’ lì. Abbiamo davvero cambiato tutto e ho cercato di adattarmi a questa moto nel miglior modo possibile: frenare molto forte e non fare affidamento sulla velocità in curva, ma mantenendola comunque. Perché è sempre un vantaggio essere un pilota che mantiene una buona velocità in curva. Questo è probabilmente il motivo per cui ero veloce in Australia”.

Leggi anche -> Jack Miller: “Il cambio di moto richiede tempo, se non sei Valentino Rossi”

Pecco riparte dal 4° posto in Australia

Il miglior risultato stagionale è il quarto posto in Australia e da lì bisognerà ripartire, oltre che da una Ducati ufficiale: “Il fatto che manchi ancora di velocità è dovuto a fattori dove io o la moto raggiungiamo il limite. Probabilmente ne risolveremo alcuni con la nuova moto”. Il 22enne allievo della VR46 Riders Academy non è soddisfatto della sua stagione da principiante: “Il risultato non è positivo, soprattutto a causa delle numerose cadute, anche in gara – quattro di fila nella prima metà della stagione. Se cadi così spesso, non puoi imparare molto. Dobbiamo sicuramente essere più coerenti il ​​prossimo anno, sempre tra i primi 10. Questo è il mio obiettivo per la prossima stagione.

Dopo il secondo tempo nel test di Sepang Pecco Bagnaia una strada in discesa, ma i risultati lo hanno contraddetto in breve. “Nel test del Qatar sono tornato alla realtà dove avevo più problemi. L’intera stagione è stata difficile”, ha ammesso il pilota piemontese che si consola con il 4° posto a Phillip Island. “Avevo davvero bisogno di una gara come questa, nel gruppo più alto, nella lotta per il podio. È stato molto positivo per la mia mentalità e la mia squadra”.

Pecco Bagnaia ai box della Ducati Pramac (Foto Pramac)
Pecco Bagnaia ai box della Ducati Pramac (Foto Pramac)