Villeneuve torna alle competizioni… ma da proprietario

0
5318

Da sempre critico verso l’aumento dei costi per chi desidera iniziare a correre Jacques Villeneuve ha deciso di scendere in campo e lanciare un proprio team in NASCAR.

Jacques Villeneuve (©Getty Images)

Il figlio del grande Gilles è diventato manager. Dopo una lunga e travagliata carriera da pilota che lo ha visto tra il 1995 e il 1997 toccare l’apice, il canadese ha deciso di passare dall’altra parte della barricata e assieme all’amico d’infanzia Patrick Lemarie dare vita alla FEED Racing, una scuderia che ha nel suo obiettivo aiutare i talenti in erba. Serie scelta per il debutto della squadra, la EuroNASCAR PRO, in cui gli stessi patron saranno protagonisti al volante.

Questo è un progetto mirato ad offrire a giovani l’opportunità di crescere e diventare professionisti nelle competizioni“, ha confidato il 48enne all’annuncio. “Ho sempre amato questo tipo di auto e di corse e dopo aver fatto e esperienza lo scorso anno in NWES, siamo pronti a fare il passo successivo”.

A rendere unico il programma messo in piedi dal campione 1997 di F1 il fatto che i ragazzi potranno dividere l’abitacolo con i loro maestri.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ottavo al termine dell’edizione 2019, JV punta a fare di più nelle vesti di pilota.  “Progredire sarà la parola chiave. Personalmente voglio fare meglio della scorsa stagione e questo logicamente significa battermi per le singole vittorie e il titolo“, ha confessato. “Mi piacerebbe anche che i nostri alfieri in EuroNASCAR PRO potessero competere per il successo e che quelli in EuroNASCAR 2 dimostrassero di poter fare il salto nella massima categoria nel 2021“.

L’impegno in pista della FEED Racing comincerà con i test nel mese di febbraio sul circuito francese di Magny Cours, sede della relativa Academy, mentre la preparazione per la prima gara della NASCAR Whelen Euro Series al Ricardo Tormo di Valencia del 25 e 26 aprile, ha già preso avvio.

 

Chiara Rainis