Ucciso a sassate per un cellulare rotto: tragedia in strada

0
96

Ucciso a sassate per un cellulare rotto: tragedia in strada

avvocato ucciso anzio
Carabinieri (foto dal web)

Tragedia a Caserta: un uomo di 30 anni della Liberia è stato trovato morto questa mattina per strada, in via Mochi a Castel Volturno, con gravi ferite alla testa. L’assassino è un ragazzo di 22 anni originario della Guinea: la vittima gli aveva ricevuto uno smartphone che non funzionava e lui ha deciso di ucciderlo con una pietra. Un epilogo sconvolgente perché questa non è di certo la reazione che ti aspetti quando ti vendono un cellulare che non funziona bene e decidi di restituirlo e farti dare indietro i soldi.

Roma, una donna getta i rifiuti nel Tevere: le immagini orribili –> LEGGI QUI

Secondo la ricostruzione dei fatti le cose sono andate proprio in questo modo: il ventiduenne avrebbe venduto alla vittima un cellulare che, secondo quest’ultima, non funzionava. Allora il 30enne si è recato a casa del venditore per restituire il cellulare ed è stato colpito alla testa con una pietra. Sui social sono in molti ad aver commentato l’accaduto e aver provato empatia nei confronti della povera vittima: una cosa del genere avrebbe potuto succedere a chiunque ed è facile mettersi nei panni del ragazzo che è stato tragicamente ucciso.

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)