Hamilton vince a ripetizione, ma la Regina Elisabetta lo snobba

0
216

Come ormai prassi, anche nel 2019 la Regina Elisabetta II d’Inghilterra ha deciso di non inserire Lewis Hamilton nella lista dei personaggi meritevoli di riconoscimento.

Lewis Hamilton con la bandiera inglese (Foto Lat Images/Mercedes)
Lewis Hamilton con la bandiera inglese (Foto Lat Images/Mercedes)

Ham e il titolo di Sir proprio non s’ha da fare. Nonostante i sei titoli conquistati in F1, i record battuti e un nome che ormai è nella storia mondiale dello sport, la massima autorità britannica si ostina a non calcolarlo.

L’assenza di Hamilton è un errore

Deluso e amareggiato dalla mancata presenza del campione di Stevenage nella lista dei premiati, il responsabile dell’associazione motori inglese David Richards, come riportato da F1i.com, ha tirato le orecchie ai Reali, protagoniste, a suo dire, di un grave sbaglio, in quanto con i suoi ripetuti successi, il 34enne ha dato lustro e visibilità al Paese.

Non penso che ci sia nessuno più meritevole di Lewis di un simile riconoscimento“, ha detto l’ex manager di Villeneuve.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“Quello che è riuscito a fare è ancor più degno di nota, in quanto non arriva da un contesto privilegiato”, ha argomentato. “Lui e suo padre hanno lavorato incredibilmente sodo per cominciare dai kart e percorrere pian piano tutto il percorso”.

In effetti, se Hamilton non ha fatto nulla in termini di scoperte scientifiche o di contributi culturali, il suo esempio da giovane cresciuto nei council estate e alla fine diventato milionario grazie al talento e all’impegno profuso, resta e resterà lodevole, nonché utile per quanto vorrebbero guidare a livello professionale ma sono scoraggiati ad iniziare poiché provenienti da famiglie non abbienti.

Ha dovuto lottare per arrivare in alto. Non gli è stato regalato niente“, ha proseguito il 67enne. “Hanno fatto grandi sacrifici e questo rende i suoi risultati ancor più stupefacenti. E’ senz’altro un modello per i bambini inglesi non privilegiati. Una dimostrazione che tutto è possibile“.

Lewis Hamilton con la bandiera inglese (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)
Lewis Hamilton con la bandiera inglese (Foto Wolfgang Wilhelm/Mercedes)

Chiara Rainis