Ezpeleta durissimo: “Non capisco i paragoni con Rea, la SBK è serie B”

0
307

MotoGP | Carmelo Ezpeleta, CEO della Dorna ha paragonato la SBK alla seconda categoria della MotoGP. Per lui il parallelo tra Marquez e Rea non esiste.

Rea, Rossi, Dovizioso e Vinales (Getty Images)
Rea, Rossi, Dovizioso e Vinales (Getty Images)

Negli ultimi anni la SBK è entrata a far parte dell’universo Dorna che ormai gestisce tutto il motociclismo che conta. Purtroppo però, nonostante i continui cambi di format e l’arrivo di piloti competitivi come Bautista che hanno aumentato indubbiamente lo spettacolo le derivate di serie continuano a restare lontane dalla MotoGP in fatto di movimento economico.

In tanti però paragonano spesso le due categorie e in particolare i grandi protagonisti di MotoGP e SBK: ovvero Marquez e Rea. Il primo ha vinto 8 titoli iridati in carriera di cui 6 nella classe regina ed è già tra i piloti più vincenti di sempre, mentre il secondo, con i suoi 5 Mondiali vinti è già il rider più titolato di sempre nella storia di questo sport.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Ezpeleta: “Nessuno paragona una squadra di seconda divisione al Barcellona”

Come riportato da “Speedweek”, però a spegnere questi paragoni ci ha pensato proprio il CEO di Dorna Ezpeleta: “La MotoGP è chiaramente la numero uno. Nessuno afferma che una squadra della seconda divisione sia migliore del Bayern Monaco, del Barcellona o del Liverpool“.

Lo spagnolo ha poi proseguito: “Cal Crutchlow è l’unico pilota arrivato dalla Superbike che è riuscito a fare bene in MotoGP. Nessuno c’è riuscito, quindi non capisco gli applausi a Rea“. Insomma Ezpeleta c’è andato giù duro con il campione britannico.

Antonio Russo

Rea (Getty Images)
Rea (Getty Images)