Ragazze investite, la madre di Gaia: “Genovese ai domiciliari? Meritava di più”

0
698

Oggi si terranno i funerali delle due ragazze di 16 anni investite ed uccise a Roma nella notte tra sabato e domenica scorsi, intanto il conducente del suv è stato arrestato e posto ai domiciliari.

Polizia Locale Roma
Polizia Locale Roma (foto dal web)

Pietro Genovese, il ragazzo che nella notte tra sabato e domenica scorsi ha travolto ed ucciso due ragazzine di 16 anni in Corso Francia a Roma, è stato arrestato e posto ai domiciliari. Il ragazzo 20enne, figlio del noto regista Paolo Genovese, è attualmente indagato per omicidio stradale. Dalle indagini che stanno svolgendo gli inquirenti sull’incidente, pare che al momento dell’impatto in auto con il 20enne si trovavano altre due persone.

Leggi anche —> Ragazze investite a Roma da un 20enne: “Non aveva né bevuto, né fumato”

Ragazze investite a Roma: Pietro Genovese agli arresti domiciliari

Il figlio del noto regista Paolo Genovese, Pietro, è stato arrestato e posto ai domiciliari. Il ragazzo è indagato per omicidio stradale dopo aver investito ed ucciso le due 16enni Camilla Romagnoli e Gaia Von Freyman nella notte tra sabato e domenica scorsi in Corso Francia a Roma. Il giudice per le indagini preliminari che ha disposto la misura, come riporta la redazione de Il Corriere della Sera, ha riconosciuto la guida in stato d’ebbrezza del giovane, che sottoposto all’alcol test è risultato avere un tasso alcolemico superiore al consentito. Non è stato, invece, riconosciuto lo stato di alterazione psicofisica dovuta alle sostanze stupefacenti, in quanto le droghe potrebbero essere state assunte dal giovane in epoca precedente all’incidente. Come riporta Il Corriere della Sera, il gip ha dunque disposto i domiciliari perché Genovese “sebbene incensurato e di giovane età, potrebbe guidare l’auto di amici o conoscenti anche senza la patente“. Dalle indagini è, inoltre emerso che in auto con il 20enne si trovano altri suoi due amici che potrebbero essere ascoltati come super testimoni. La notizia dell’arresto di Genovese è giunta anche ai familiari delle due vittime nella serata di ieri mentre si trovavano alla veglia di preghiera nella chiesa del Preziosissimo Sangue. La mamma di Gaia avrebbe riferito in merito: “Gli hanno dato i domiciliari? Meritava sicuramente qualcosa di più, ci ha portato via due angeli -riporta Il Corriere della Seracomunque è una buona notizia… “. La madre della giovane ha, inoltre, spiegato che in questi giorni la famiglia Genovese non si è mai fatta sentire con lei: “Ma va bene così, quel ragazzo rimane un disperato“. Anche il padre di Camilla ha sussurrato in chiesa un commento sull’arresto dell’investitore: “Non mi cambia niente che l’abbiano arrestato – riporta Il Corriere-. La verità è che Camilla aveva ancora tanto da darmi e invece adesso siamo ridotti così, non m’importa niente di lui, il mio cuore è tutto con Camilla e con Gaia, cosa posso dire? La giustizia va avanti…“. Stamane, venerdì 27 dicembre, alle 10:30 si terranno i funerali di Gaia e Camilla presso la chiesa del Preziosissimo Sangue a Roma.

Leggi anche —> Ragazze investite, spunta una nuova versione: due donne si “costituiscono”

Polizia Locale Roma
Polizia Locale Roma (foto dal web)