Neonato in coma a Padova perché scosso violentemente dalla madre: le ultime notizie

0
155

Il neonato di 5 mesi scosso con violenza da sua madre per farlo smettere di piangere è in coma in terapia intensiva a Padova: cosa hanno scoperto i medici.

Neonato
Un neonato  FOTO tuttomotoriweb

Tra venerdì 21 dicembre e sabato 22 dicembre una madre, a Mestrino, in provincia di Padova, ha scosso il figlio di soli 5 mesi nel tentativo di farlo smettere di piangere incessantemente. La donna gli ha provocato però un arresto cardiocircolatorio ed il bambino è attualmente in coma.

La madre del piccolo ha confessato alle forze dell’ordine la sua colpevolezza ed ora è attualmente indagata per il reato di lesioni gravi. Gli esperti della commissione medica hanno verificato che i danni al bambino sono attribuibili alla sindrome del bambino scosso, che causa danni cerebrali gravissimi.

LEGGI ANCHE >>> Caso doping, scatta la difesa di Iannone: la strategia del suo avvocato

Neonato in coma a Padova perché scosso violentemente dalla madre: le ultime notizie

È stata la stessa donna a chiamare l’ambulanza alle 4:10 del mattino perché il figlio aveva smesso di respirare, secondo quanto riporta Il corriere.it. Quando i medici sono giunti sul luogo hanno capito subito che la mancanza di respirazione non era dovuta a una causa naturale come uno strozzamento o un soffocamento da rigurgito.

Il PM Roberto Piccione, che era in turno la notte della tragedia, è lo stesso magistrato che si è occupato di un caso simile nel 2016. In quel caso ad uccidere una neonata con degli scossoni troppo forti era stato il cugino ventenne che le stava facendo babysitting.

Il piccolo, ancora in coma, non presenta più attività cerebrale da quanto riportato dalla Rainews.it. Se la commissione valuterà la morte cerebrale le macchine saranno staccate e sua madre sarà accusata di omicidio colposo.

LEGGI ANCHE >>> Neonato malformato, non ha gli occhi: la madre lo abbandona in ospedale

Teresa Franco

Neonato
Neonato (foto dal web)