(Image by Motor1)

La concessionaria Lamborghini di Londra, fiore all’occhiello di H.R. Owen, ha riunito un gruppo dei veicoli più rappresentativi del marchio per ospitare una cena più unica che rara.

L’evento, organizzato in collaborazione con il Lamborghini Polo Storico, la divisione Heritage della casa costruttrice, ha accolto un gruppo di ospiti che hanno cenato tra 17 auto leggendarie del vasto catalogo Lamborghini.

La collezione ha spaziato dai primi giorni con la 400GT, fino alla Murciélago SV del 2009, e anche la Countach, la Diablo, la LM002 SUV, la Islero S e la Gallardo.

In mostra anche una Miura. L’esemplare particolare è stato il frutto di un restauro a regola d’arte della Lamborghini Polo Storico, che è stata recentemente premiata come Migliore Auto degli anni Settanta al Concorso di Eleganza di Hampton Court Palace. Il modello, di colore blu e grigio chiaro, ha percorso appena 2.092 chilometri da quando è stato costruito, il che lo rende probabilmente la Miura con il chilometraggio più basso del pianeta.

(Image by Motor1)

Francesco Stevanin, responsabile tecnico del Polo Storico, ha partecipato all’evento per offrire uno spaccato delle attività del Polo Storico che comprendono il restauro e la certificazione di tutte le Lamborghini prodotte prima e fino al 2001, nonché il produttore di ricambi originali per le Lamborghini classiche, per le quali solo lo scorso anno sono stati introdotti più di 200 nuovi numeri di codice.

Stevanin è poi salito sul palco insieme a Paul King, responsabile dell’assistenza Lamborghini di Londra, per parlare dei quattro anni di viaggio del Polo Storico fino ad oggi.

Oltre a Londra, H.R. Owen gestisce i concessionari Lamborghini a Pangbourne, Manchester e Hatfield. Lamborghini London è stata nominata il rivenditore Lamborghini di maggior successo al mondo nel 2017, mostrando “una comprovata eccellenza che si estende a tutta l’attività di H.R. Owen“. Anche la Rolls-Royce di H.R. Owen è stata nominata Global Dealer of the Year nel 2018.