Cosa succede all’organismo se manca la vitamina B12? Debolezza, sensazione di fatica e molto altro.

La vitamina B12 è un nutriente essenziale per il corpo umano.

In particolare, è essenziale per produrre i globuli rossi e per il sistema nervoso.

Tuttavia, questo nutriente non è prodotto dal corpo umano ma va introdotta con l’alimentazione. La contengono la carne, il pesce, il pollame, le uova e i latticini.

Tutti alimenti che non sono contemplati da vari regimi alimentari come il veganesimo e il vegetarianesimo.

Non sono però solo coloro che seguono queste diete ad essere carenti di vitamina B12. Lo sono spesso anche gli anziani, chi ha subito un intervento chirurgico per la perdita di peso e chi assume antiacidi molto frequentemente.

Leggi anche—>Dieta della mela: come fare per perdere 5 chili in 5 giorni

I sintomi della carenza di vitamina B12

Pelle pallida o itterica

Cosa succede se manca la vitamina B12
Uova (foto Pixabay)

 

 

Anzitutto, un sintomo della carenza di vitamina B12 è la debolezza generale o la sensazione di fatica.

Questo accade perché dobbiamo ai globuli rossi la distribuzione di ossigeno in tutto il corpo.

Un altro sintomo di questa carenza è la pelle pallida giallognola (ittero).

Può poi accadere di avere problemi di equilibrio e di salute orale.

Il formicolio è un altro sintomo. Infatti, il danno al sistema nervoso può diventare così grave che il corpo non riesce più a produrre mielina, la sostanza che protegge i nervi.

Chi soffre di questa carenza può anche avere mancanza di respiro e vertigine.

Infine, bassi livelli di B12 sono stati collegati a molti diversi disturbi cerebrali, come la demenza e la depressione e l’imore altalenante.

Ovviamente, è raccomandabile verificare i livelli di vitamina B12 quando si effettua il normale controllo ematico in modo da poter interventire con integratori se necessario.

Cosa succede se manca la vitamina B12
Trote orientali (Pixabay)