F1 | La Ferrari mette le cose in chiaro in vista della prossima stagione. Tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc, infatti, non ci saranno gerarchie.

Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Getty Images)
Sebastian Vettel e Charles Leclerc (Getty Images)

Charles Leclerc ha recentemente prolungato il proprio contratto con la Ferrari sino al 2024, segno che il monegasco è il futuro della Rossa. La convivenza con un 4 volte campione del mondo però non è per niente semplice e nel 2020 dovrà essere molto bravo Binotto a gestire entrambi senza creare danni al team.

Come riportato da “Kronen Zeitung” Mattia Binotto proprio trattando questo argomento ha così dichiarato: “In Australia non avremo un numero uno, saranno tutti e due alla pari. L’anno prossimo saremo più forti. Prima di ogni gara ci siederemo e parleremo di tutti gli scenari possibili”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Binotto: “Guardo ai fatti”

Il team principal della Ferrari ha poi proseguito: “Penso che la reputazione sia una cosa e i fatti un’altra. Vedere dei compagni di team che si scontrano come è successo quest’anno è sempre accaduto. Io credo fermamente che bisogna guardare ai fatti e non a come vengono dipinti i piloti”.

Insomma, la Ferrari a quanto pare ha le idee ben chiare per il futuro. I piloti verranno lasciati liberi di correre sino ad un certo punto della stagione, a quel punto poi la Rossa deciderà di puntare su un pilota piuttosto che un altro per lottare per il titolo sino alla fine, che da Maranello manca ormai da oltre 10 anni.

Antonio Russo

Leclerc e Vettel (Getty Images)
Leclerc e Vettel (Getty Images)