Mandorle, non solo benefici: le controindicazioni

0
7198

Le mandorle sono la frutta secca più consumata durante le festività Natalizie tuttavia un eccessivo consumo, soprattutto in determinate condizioni, potrebbe nuocere alla salute.

(foto dal web)

Le mandorle sono un particolare tipo di frutta secca il cui consumo apporta significativo beneficio al nostro organismo. Grazie ai suoi nutrienti sarebbero in grado di combattere il colesterolo, prevenire il diabete e fungere da bruciatore di grassi. In particolari condizioni, tuttavia, un eccessivo consumo potrebbe causare danni alla salute.

Mandorle, le proprietà della frutta secca: tra benefici e controindicazioni

La mandorla, appartenente alla famiglia delle rosacee, è un seme ricco di vitamine e minerali che aiuterebbe cuore, arterie ed ossa a svolgere con ancor più puntualità le loro funzioni. In Italia è la frutta secche più consumata, entrata a pieno titolo nel regime della dieta mediterranea. I suoi benefici sono innumerevoli: ricche di magnesio e calcio, riporta la redazione di Fanpage, sarebbero un ottimo integratore e peraltro, sarebbero in grado di prevenire il diabete. Grazie, invece, all’alto contenuto di ferro e calcio aiuterebbe a combattere anemia e negli anziani malattie derivanti dalle ossa. Per non parlare poi del concentrato di vitamina E, riporta Fanpage, il cui consumo ridurrebbe il rischio di patologie a livello cardiaco. La lista dei benefici, però è ancora lunga, le fibre contenute al suo interno sarebbero molto efficaci in caso di stipsi e l’assenza di glutine le renderebbe perfette per i celiaci. Anche nel mondo della cosmesi, le mandorle fanno sentire la propria importanza: il loro olio, riferisce Fanpage, sarebbe un ottimo alleato contro rughe e smagliature, rispettivamente segni del tempo e di drastico dimagrimento.

Pur possedendo tutte queste proprietà benefiche, gli esperti sconsigliano un abuso di mandorle che in alcune circostanze potrebbero arrivare addirittura a cagionare danno all’organismo. A causa del loro elevato apporto calorico, riporta Fanpage, non ne andrebbero mangiate più di 10 al giorno ed in alcuni casi vanno proprio evitate. Come ad esempio quando si soffre di herpes: le mandorle contengono infatti l’arginina la quale stimola il virus. Per non parlare di chi è affetto da gastrite il quale dovrebbe evitarne a piè pari il consumo considerata l’alta oleosità. Ricche di purina non andrebbero ingerite anche da chi soffre di gotta. Infine, considerato l’alto grado di allergia sviluppato dalla popolazione i soggetti predisposti dovrebbero prestare massima attenzione.

Leggi anche —> Banana, benefici e controindicazioni: le proprietà del frutto esotico

Mandorle
(foto dal web)