Congestione nasale: le cause ed i rimedi contro il naso chiuso

La congestione nasale è un fastidioso disturbo che non permette di respirare correttamente attraverso il naso, chiuso per via dell’accumulo di muco. Molto spesso questo disturbo è collegato al raffreddore, ma in alcuni casi può essere provocato da altre patologie.

Naso Chiuso
(foto dal web)

In questo periodo dell’anno sono molto diffusi raffreddori ed influenze, ma anche disturbi come la congestione nasale che non permettono di respirare correttamente attraverso il naso. Come riportato dal sito della clinica Humanitas, a causare molto spesso questo disturbo è il raffreddore, ma in alcuni casi potrebbero essere altre patologie che andrebbero ad ostruire le cavità nasali.

Leggi anche —> Artrite reumatoide, non colpisce solo gli anziani: i sintomi della malattia

Congestione nasale: cause e rimedi per combattere il naso chiuso

La congestione nasale è un disturbo che è caratterizzato dalla costrizione delle vie aeree nasali che impedisce una corretta respirazione attraverso il naso. Questo disturbo nella maggior parte dei casi, come riporta il sito della clinica Humanitas, è causato dal raffreddore, ma può essere associato anche ad altre patologie come la presenza di polipi nasali, deviazione del setto nasale, rinite, allergie respiratorie e sinusite, ma anche ad alcuni traumi riportati. Molto spesso, a seconda della patologia alla base del naso chiuso, questo disturbo può essere accompagnato da altri sintomi come la lacrimazione degli occhi, raffreddore, tosse, mal di testa, mal di gola e senso di spossatezza generalizzato. Per individuare al meglio quali siano i rimedi per la congestione nasale bisogna individuare, dunque, quale patologia vi sia alla base. I trattamenti, da concordare sempre con il medico, per curare il naso chiuso, come riporta il sito di Humanitas, sono diversi:

  • Detersione delle fosse nasali con soluzione fisiologica;
  • Utilizzo di analgesici in caso di dolore alla testa;
  • Sciroppi per la tosse al bisogno;
  • Antistaminici nel caso di allergie respiratorie;
  • Quanto ai vasocostrittori, l’impiego è indicato per solo pochi giorni di trattamento (attentamente monitorato dal medico).

Il presente articolo non ha carattere medico, ma uno scopo esclusivamente narrativo. Per tale ragione vi consigliamo di rivolgervi ad un medico qualora doveste riscontrare l’insorgenza di qualsiasi problematica legata all’argomento in questione.

Leggi anche —> Morbo di Crohn: la patologia che colpisce l’apparato digerente

Medico
(foto dal web)