Piangeva per il dolore di un dentino, bimbo di 5 mesi finisce in coma: la madre confessa

0
1814

Una madre di 29 anni, originaria della provincia di Vicenza e residente a Mestrino (Padova), dovrà rispondere di lesioni gravissime nei confronti del figlio di soli 5 mesi: la donna l’avrebbe cullato così forte, poiché piangeva, da farlo finire in coma.

bambino herpes
(foto dal web)

È in pericolo di vita il piccolo di soli 5 mesi ricoverato presso l’ospedale di Padova, nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale, dopo che la madre lo ha cullato così forte da farlo finire in coma. La donna, originaria della provincia di Vicenza e residente a Mestrino (Padova), riporta la redazione di Skytg24, avrebbe dichiarato ai Carabinieri: “Piangeva e l’ho cullato troppo forte“. Il piccolo, qualora riuscisse a riprendersi, rischierebbe comunque serie e permanenti ripercussioni sulla propria salute.

Padova, madre culla troppo forte il figlio per farlo smettere di piangere: piccolo lotta tra la vita e la morte

Dovrà rispondere di lesioni gravissime nei confronti del figlio di soli 5 mesi la donna di 29 anni originaria della provincia di Vicenza e residente a Mestrino (Padova), che lo scorso sabato lo avrebbe cullato così forte tanto da farlo finire in coma. Il piccolo al momento, riporta la redazione di Skytg24 si trova in condizioni critiche nel reparto di Terapia Intensiva Neonatale, dell’Ospedale di Padova.  La donna si sarebbe autoaccusata davanti agli inquirenti spiegando che il piccolo per tutta la notte non aveva fatto altro che piangere per via del dolore provocatogli da un dentino che stava per sbucare.

Al momento dei fatti in casa vi era anche il padre del piccolo, il quale resosi conto dell’accaduto ha immediatamente trasportato il figlio in ospedale. Giunto presso il nosocomio, i medici hanno capito che non si trattava di un malore ed hanno contattato i carabinieri. La 29enne in caserma ha raccontato, riporta Skytg24, quanto accaduto: si è detta esasperata da una notte in bianco e così ha perso il controllo scuotendo troppo forte il piccolo di appena 5 mesi. L’indagine è condotta dai carabinieri della stazione di Mestrino, dove risiede la coppia di coniugi, e quelli del Norm della Compagnia di Padova, i quali hanno sentito la 29enne in caserma.

Ospedale
Ospedale (foto dal web)

Leggi anche —> Ragazze investite, spunta una nuova versione: due donne si “costituiscono”