Rivoluzione in vista nel calendario della MotoGP: cambia il GP inaugurale?

0
3416

Il Gran Premio d’Australia di Phillip Island potrebbe diventare gara inaugurale della MotoGP a partire dal 2021, per evitare problemi meteo

La pista di Phillip Island che ospita il Gran Premio d'Australia di MotoGP (Foto Gold & Goose/Red Bull)
La pista di Phillip Island che ospita il Gran Premio d’Australia di MotoGP (Foto Gold & Goose/Red Bull)

La stagione 2020 di MotoGP non è ancora iniziata, che già la Dorna, società che organizza il Motomondiale, sta pensando a quello successivo. In particolare, a risolvere due problemi di cui i piloti e lo staff delle squadre si sono lamentati quasi all’unanimità nei mesi scorsi: la collocazione dei Gran Premi di Valencia e d’Australia.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Quello spagnolo è tradizionalmente l’ultimo appuntamento del campionato, ma è stato ormai spinto così avanti nel calendario, a metà novembre, che Valentino Rossi e Marc Marquez hanno parlato di “temperature invernali” in occasione dell’ultima edizione. La soluzione potrebbe essere quella di anticipare le tappe precedenti tra settembre e ottobre in modo da consentire al circuito Ricardo Tormo di ospitare il circus del motociclismo due settimane prima, come accadeva in passato.

Australia gara inaugurale della MotoGP dal 2021?

Più spinosa è la questione che riguarda invece Phillip Island, dove da anni il campionato a due ruote emigra a fine ottobre, con il risultato di incontrare spesso un meteo freddo e piovoso, che talvolta sfocia in autentici nubifragi come quello di quest’anno, talmente forte da impedire di disputare le qualifiche. L’idea della Dorna sarebbe dunque quella di rendere il Gran Premio d’Australia la gara inaugurale del Mondiale 2021, anticipandolo ad aprile.

Lo rivela un retroscena pubblicato dalla rivista specializzata austriaca Speedweek. Per realizzare questa mossa bisognerebbe però convincere il promotore locale, la Australian Grand Prix Corporation, che organizza anche il GP d’Australia di Formula 1 a Melbourne, anch’essa gara inaugurale del campionato, che normalmente si disputa a metà aprile. Il comitato non sarebbe dunque così contento di tenere due corse così importanti a così breve distanza l’una dall’altra.

Forse non sarebbe una soluzione ideale, ma nemmeno del tutto impraticabile: già a Barcellona e Silverstone, del resto, i Gran Premi di Formula 1 e MotoGP si tengono a poche settimane l’uno dall’altro. L’amministratore delegato della Dorna, Carmelo Ezpeleta, avrebbe dunque già fissato degli incontri con il suo omologo australiano Andrew Westacott, per valutare la possibilità di riportare la terra dei canguri a inizio stagione, un po’ come capitò dal 1993 al 1995 quando il Motomondiale prese il via a Eastern Creek, nei pressi di Sydney.

Andrea Dovizioso durante il Gran Premio d'Australia 2019 di MotoGP a Phillip Island (Foto Gold & Goose/Red Bull)
Andrea Dovizioso durante il Gran Premio d’Australia 2019 di MotoGP a Phillip Island (Foto Gold & Goose/Red Bull)