Scomparsa Nadia Bacchetti, l’accorato appello del padre: “Aiuto”

0
69

Nadia Bacchetti, giovane di 16 anni, è scomparsa da Brescia intorno alle 8 dello scorso giovedì 19 dicembre: la ragazza sarebbe uscita dalla casa famiglia in cui vive per andare a scuola, ma non si sarebbe mai presentata presso l’istituto scolastico.

Nadia Bacchetti
Nadia Bacchetti (foto dal web)

È scomparsa nel nulla Nadia Bacchetti, 16 anni, lo scorso giovedì 19 dicembre. La giovane che vive in una casa famiglia di Brescia intorno alle 8 del mattino sarebbe uscita per recarsi a scuola, ma in classe non sarebbe mai arrivata. A lanciare un accorato appello il padre.

Brescia, Nadia Bacchetti scomparsa nel nulla: l’appello del padre

Non si hanno ancora notizie della giovane Nadia Bacchetti, la ragazza di 16 anni scomparsa intorno alle 8 del mattino a Brescia lo scorso giovedì 19 dicembre. Uscita dalla casa famiglia in cui risiede, riporta la redazione di Tgcom24, si sarebbe dovuta recare a scuola, ma così non è stato: in classe la giovane Nadia non sarebbe mai arrivata. A lanciare un accorato appello su Facebook, chiedendo aiuto ad amici e parenti per ritrovarla, il padre dell’adolescente: “Dove sei amore mio? Aiuto“. I messaggi di richiesta di aiuto da parte dell’uomo sono numerosi così come le risposte di conoscenti ed utenti del web che chiedono aggiornamenti: “Hai novità?” ed ancora “è stata ritrovata?“. Giorni di apprensione in cui il padre della giovane Nadia più volte si è detto disperato, scrivendo in un altro post del 20 dicembre: “Dalle 8 di ieri mattina ad ora 22:20 nessuna notizia… quanto sale la paura, se mi sento piccolo e pauroso“.

Stando a quanto riportato dalla redazione di Tgcom24, l’uomo avrebbe dichiarato che in passato era già successo che la figlia si allontanasse, ma che aveva sempre fatto ritorno dopo poche ore. Secondo lui Nadia potrebbe essere fuggita con un qualche ragazzo, magari più grande di lei: per il padre si tratterebbe di un allontanamento volontario. A vedere l’adolescente per l’ultima volta un’amica con la quale sarebbe dovuta andare insieme a scuola. Del caso sono stati investiti i Carabinieri i quali hanno avviato le operazioni di ricerca sia a Brescia che in Valle Sabbia, luogo natio di Nadia.

Leggi anche —> Caso Vannini, nuove intercettazioni: “La prima cosa da fare è togliersi le proprietà”

Carabinieri
Carabinieri (foto dal web)