Jasmine Cristallo a Salvini: “Mi batto anche per sua figlia”

0
84

Jasmine Cristallo scrive a Matteo Salvini: ”Lo devo alle donne, a mia figlia ed anche alla sua”.

Jasmine Cristallo a Salvini: “Mi batto anche per sua figlia”
Jasmine Cristallo (foto La Repubblica)

Ma cosa deve e perché?

Jasmine Cristallo é la coordinatrice del movimento calabrese delle sardine. É stata vittima di molti attacchi sui social, con queste parole si è rivolta a Matteo Salvini che aveva postato sulla sua pagina Facebook un intervento dell’attivista cui sono seguiti una lunga serie di commenti.

Ed è da qui che nasce la reazione della Cristallo:  “Da oggi ho una ragione in più per non arretrare di un passo e difendere il mio diritto al dissenso, a battermi per un mondo civile, in cui le donne non vengano brutalizzate. Lo devo alle donne, a mia figlia ed anche alla sua“.

Leggi anche —>Fenomeno Sardine, l’appello da brividi di un cittadino

Chi è Jasmine Cristallo

Jasmine Cristallo é una militante della sinistra apartitica e promotrice della ‘rivolta dei balconi’ di Catanzaro.

É da lunga data impegnata nel volontariato ed é oggi coordinatrice di ‘6000 Sardine’ in Calabria nonché attivista del movimento. Queste parole che ha scritte in un messaggio rivolto al leader leghista Matteo Salvini, che aveva postato il link al suo discorso: “Racconterà a sua figlia che espone foto di donne solo per farle dileggiare e violentemente aggredire con frasi e aggettivi raccapriccianti?” Ha chiesto la Cristallo a Salvini.

“Quando teneramente le mette lo smalto o assiste alle recite natalizie, ci pensa – ha aggiunto – a come si sentirebbe se fosse sua figlia vittima di quella stessa violenza che infligge ad altre donne?  Posso per ora raccontarle come ha reagito la mia di figlia, che ha 19 anni ed ha commesso la sciocchezza di leggere i commenti a me destinati dai suoi campioni di civiltà: tremava”.

“Le ho spiegato che certe battaglie passano anche attraverso queste prove certamente non gratificanti, ma – ha sottolineato -che meritano, comunque, di essere condotte con tenacia e convinzione”.

“Quanto a lei, Salvini – è la conclusione -, non mi aspetto delle risposte ma sappia che da oggi ho una ragione in più per non arretrare di un passo e difendere il mio diritto al dissenso, a battermi per un mondo civile, in cui le donne non vengano brutalizzate. Lo devo alle donne, a mia figlia ed anche alla sua”.

Jasmine Cristallo a Salvini: “Mi batto anche per sua figlia”
BERGAMO, ITALY – DECEMBER 22: Matteo Salvini during the Italian Serie A match between Atalanta Bergamo v AC Milan at the Stadio Atleti Azzurri d Italia on December 22, 2019 in Bergamo Italy (Photo by Mattia Ozbot/Soccrates/Getty Images