Infarti | “Aumentano in maniera diretta in caso di fratture”

0
75

Ci sarebbe una connessione alquanto importante nelle situazioni che riguardano infarti e fratture. Gli uni condizionerebbero gli altri e viceversa. Lo ribadisce un apposito studio.

infarti fratture
Uno studio mette in luce la correlazione tra i casi di infarti e di fratture FOTO tuttomotoriweb

A quanto pare sarebbe emerso un collegamento tra fratture ed infarti. Ne parla l’edizione online del Corriere della Sera, che fa riferimento a come le malattie cardiovascolari influenzino negativamente lo stato di salute del nostro apparato osseo. In certe condizioni del cuore infatti la fragilità ossea e l’osteoporosi possono presentarsi con maggiore frequenza. Uno studio apposito condotto nell’ambito della campagna di sensibilizazione ProtectUrLife riferisce che il collegamento fratture infarti risulta presente in molti casi per via degli stili di vita sbagliati. Eccessiva sedentarietà, poco o nullo movimento, una alimentazione sbagliata e vizi in eccesso portano il corpo umano ad essere soggetto ad un elevato grado di esposizione di quelli che sono certamente spiacevoli effetti.

LEGGI ANCHE –> Sintomi dell’infarto, quali sono quelli più silenziosi e pericolosi

Infarti, la connessione con i casi di frattura evidenziata da uno studio.

Lo studio fa sapere che soprattutto gli over 65 rischiano, nel 23% dei casi, una connessione importante n negativo tra problemi cardiovascolari ed alle ossa. La qualità della vita di un individuo può fare la differenza, assieme anche a degli screening e a dei controlli periodici. Una patologia come la osteoporosi poi interessa all’incirca 5 milioni di persone italiane. E di questi 4 milioni sono donne. Occorre necessariamente correggere i propri comportamenti per poter così ridurre anche di non poco spiacevoli rischi per il futuro.

LEGGI ANCHE –> Infarto sintomi | i cardiologi consigliano come ridurre i rischi

Fegato cosa mangiare