Ferrari, il principale punto debole della SF90 lo svelano i numeri

0
3000

Le statistiche di fine stagione 2019 di Formula 1 svelano che l’affidabilità è stata il vero tallone d’Achille della Ferrari, tra le ultime in classifica

Sebastian Vettel sale a bordo della Ferrari SF90 (Foto Ferrari)
Sebastian Vettel sale a bordo della Ferrari SF90 (Foto Ferrari)

Quello della Ferrari nel campionato del mondo 2019 non è stato soltanto un problema di velocità, anzi. Leggendo le statistiche di fine stagione, proprio l’affidabilità si è rivelata il principale punto debole della SF90. Un tallone d’Achille che ha piazzato la Rossa addirittura nelle ultime posizioni nella speciale classifica dei giri percorsi durante l’intero campionato.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Se non sorprende che, anche in questa graduatoria, al comando ci sia la solita Mercedes, che è riuscita a portare a termine ben 2495 giri dei 2524 totali del campionato, decisamente imbarazzante è il risultato del Cavallino rampante, che si piazza solo al settimo posto, addirittura alle spalle della Williams, la squadra ultima classificata nel Mondiale costruttori.

1

Mercedes

2495 giri

2

Alfa Romeo

2435

3

Toro Rosso

2432

4

Red Bull

2421

5

Racing Point

2380

6

Williams

2361

7

Ferrari

2334

8

Renault

2302

9

McLaren

2235

10

Haas

2230

Ferrari tra le ultime in affidabilità

Anche nella classifica riservata ai giri percorsi per ogni pilota, la musica non cambia. L’unico ad essere arrivato al traguardo di ogni singolo Gran Premio è proprio il campione del mondo Lewis Hamilton, che non è più stato vittima di un ritiro dal Gran Premio d’Austria 2018. Sebastian Vettel e Charles Leclerc, invece, languono rispettivamente al quattordicesimo e al sedicesimo posto.

1

Lewis Hamilton

1262

2

Alexander Albon

1245

3

Pierre Gasly

1234

4

Valtteri Bottas

1233

5

Kimi Raikkonen

1224

6

Antonio Giovinazzi

1211

7

Lance Stroll

1211

8

Daniil Kvyat

1194

9

Kevin Magnussen

1187

10

Nico Hulkenberg

1182

11

George Russell

1182

12

Max Verstappen

1180

13

Robert Kubica

1179

14

Sebastian Vettel

1178

15

Sergio Perez

1169

16

Charles Leclerc

1156

17

Carlos Sainz

1133

18

Daniel Ricciardo

1120

19

Lando Norris

1102

20

Romain Grosjean

1043

Una statistica che non può certo far piacere alla Ferrari e ai suoi tecnici che, nella progettazione della nuova monoposto 2020 che si sta ultimando proprio in queste settimane, saranno dunque chiamati a prestare la massima attenzione proprio alla tenuta sulle lunghe distanze.

Leggi anche —> Ferrari 2020, tutte le novità tecniche: aerodinamica, motore e sospensioni

La Ferrari di Charles Leclerc (Foto Ferrari)
La Ferrari di Charles Leclerc (Foto Ferrari)